Affascinanti borghi medievali, montagne, vigneti, castelli e dune di sabbia sono solo alcuni degli elementi che compongono il variegato paesaggio della Nuova Aquitania, una delle più belle regioni della Francia

La Nuova Aquitania– nata ufficialmente nel 2016 dalla fusione di Aquitania, Limosino e Poitou-Charentes– è la regione più vasta del territorio francese. Si estende per oltre 86.000 km² e al suo interno comprende 12 dipartimenti, tra cui Landes, Gironda e Pyrénées-Atlantiques.

È la meta perfetta per praticare tantissime attività: surf e sport acquatici sulla costa atlantica, escursioni estive sui Pirenei e passeggiate tra graziosi borghi del vino, circondati da paesaggi davvero da “cartolina”.

Nuova Aquitania: guida alle mete da non perdere

Quando si parla della Nuova Aquitania non si può non nominare Bordeaux, tra le più importanti città del vino europee. Ma questa regione francese è in grado di offrire molto di più: spiagge dalla sabbia bianchissima, foreste, montagne e un ricchissimo patrimonio storico-culturale. Il mix perfetto per un’indimenticabile vacanza estiva!

Ecco alcune destinazioni da non perdere in Nuova Aquitania.

Bordeaux

Bordeaux, rinomata per i suoi vini di qualità, offre l’occasione ideale per gustare la cucina locale nei numerosi caffè e ristoranti disseminati nell’incantevole centro storico. Qui si possono fare passeggiate romantiche lungo il fiume Garonna, perdersi tra i vicoli e i palazzi storici della città o fare shopping nella via pedonale di Sainte Catherine.

Ovviamente i vigneti di Bordeaux sono perfetti per fare piacevoli camminate lungo le cinque strade del vino della regione, ma anche esplorazioni in auto o in bicicletta.

La Dune du Pilat

La Dune du Pilat– all’ingresso del bacino di Arcachon– è la duna più alta d’Europa e una delle attrazioni principali della Nuova Aquitania. Con un’altezza superiore ai 100 metri, quest’antica formazione sabbiosa risalente a circa 200 anni fa offre un ambiente quasi desertico e panorami mozzafiato sul mare.

Raggiungere la cima può essere impegnativo, ma in tanti lo fanno per poi lanciarsi in avventure in parapendio o, semplicemente, per rilassarsi sulla sabbia e ammirare il paesaggio.

Le Grotte di Lascaux

Scoperte per caso nel 1940 a Montignac, in Dordogna, le Grotte di Lascaux rappresentano nella loro essenza un patrimonio veramente inestimabile. Qui sono custodite alcune delle incisioni rupestri più importanti d’Europa, risalenti ad almeno 17.000 anni fa e raffiguranti scene di caccia e costellazioni.

Gli afflussi turistici però hanno rischiato di danneggiare il sito, portando così alla sua chiusura al pubblico nel 1963. Per preservarlo, è stata ricreata una replica fedele in un museo non distante dalla grotta originale, consentendo così ai visitatori di ammirare le pitture senza comprometterne la conservazione.

La Rochelle

Lungo la costa atlantica si trova La Rochelle, città nota per il suo splendido centro storico medievale e le antiche fortezze del XV secolo, tra cui spiccano la Tour de la Chaîne, la Tour Saint-Nicolas e la Tour de la Lanterne.

Le terrazze del Porto Vecchio offrono invece un punto di sosta perfetto per gustare i frutti di mare raccolti dai pescatori locali. Inoltre, la città ospita il Museo Marittimo– che celebra il rapporto tra La Rochelle e l’oceano– e un importante acquario su due piani, molto amato soprattutto dai bambini.

Pirenei

L’Aquitania comprende una parte della catena montuosa dei Pirenei. Oltre a trekking ed escursioni- come quella al Pic du Midi d’Ossau, a 2.000 metri di altitudine, con il treno panoramico Artouste– merita una visita anche la città di Pau, dalla spiccata cultura basca.

Come arrivare in Nuova Aquitania

Per raggiungere la Nuova Aquitania, nel Sud-Ovest della Francia, ci sono diverse opzioni:

  • In aereo: la soluzione più comoda è sicuramente quella di prenotare un volo online via app. La regione è servita da vari aeroporti internazionali, come l’Aeroporto di Bordeaux-Mérignac, l’Aeroporto di Biarritz e l’Aeroporto di Limoges. Un’altra possibilità è quella di atterrare agli aeroporti di Parigi e da lì proseguire in treno o noleggiando un auto;
  • In treno: la Nuova Aquitania offre collegamenti diretti con le principali città francesi grazie alla rete ferroviaria TGV e alla linea ad alta velocità L’Océane, con cui è possibile viaggiare da Parigi a Poitiers in poco più di un’ora e a Bordeaux in due ore;
  • In auto: la regione è ben collegata attraverso un’estesa rete stradale, inclusa l’autostrada A10 che collega Parigi a Bordeaux con un viaggio di circa sei ore.