Dopo la qualificazione è il momento di conoscere come sarà composto il gruppo dell’Italia agli Europei di Germania: tutte le informazioni utili per seguire il sorteggio. L’Italia rischia un girone di ferro, ma c’è un dettaglio da non dimenticare: siamo i campioni in carica.

Ci eravamo lasciati con gli abbracci alla fine della gara contro l’Ucraina: un pareggio che ha spalancato agli azzurri le porte di Euro 24. In Germania potranno così difendere il titolo conquistato nel 2021 nell’oramai epica finale contro l’Inghilterra.

Data e orario del sorteggio

La data da segnarsi sul calendario è quella del 2 dicembre. Alle ore 18 tutti sintonizzati per accompagnare gli azzurri tra le palline di un sorteggio che sulla carta potrebbe anche non essere così benevolo. Il sorteggio si svolgerà nella Elbphilharmonie di Amburgo, verrà trasmesso in chiaro su Rai 2, in diretta streaming su Rai play, ma anche sul satellite su Sky Sport 24 (e Now), per chi avesse l’abbonamento a una delle due piattaforme.

Come funziona?

Le squadre che parteciperanno a Euro 2024 sono in tutto 24 suddivise in 6 gruppi da 4. Come di consueto, accederanno al tabellone dei quarti di finale, le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori terze. Il lotto delle 24 non è però ancora completo: al momento le formazioni qualificate sono 21, le tre restanti usciranno dai playoff che si giocheranno a Marzo. Quest’ultime 3 andranno in quarta fascia come l’Italia, mentre la Germania, paese ospitante è in prima fascia.

Le fasce, nazionale per nazionale

Prima (teste di serie): Germania, Portogallo, Francia, Spagna, Belgio, Inghilterra
Seconda: Ungheria, Turchia, Romania, Danimarca, Albania, Austria
Terza: Olanda, Scozia, Croazia, Slovenia, Slovacchia, Repubblica Ceca
Quarta: Italia, Serbia, Svizzera, Vincente Playoff Lega A (Galles, Finlandia, Polonia, Estonia), Vincente Playoff Lega B (Bosnia, Ucraina, Israele, Islanda), Vincente Playoff Lega C (Georgia, Lussemburgo, Grecia, Kazakistan).

Cosa vuol dire per l’Italia essere in quarta fascia?

Anche se in una manifestazione come gli Europei di calcio, la situazione ai blocchi di partenza conta sempre relativamente e le sorprese sono una costante, partire in quarta fascia vuol dire rischiare un girone di ferro, con una testa di serie, una rivelazione di cui la seconda fascia si compone (dall’Albani all’Ungheria) e una delle grandi in terza come Olanda o Crazia. Per fare un esempio l’Italia potrebbe avere un girone con Francia, Croazia e Danimarca. Niente male: ma ricordiamoci di una cosa. Siamo i campioni d’Europa.