L’Italia di Spalletti ha affrontato la Spagna di Luis de la Fuente all’Arena AufSchalke di Gelsenkirchen a testa alta. Gli Azzurri sono scesi in campo nel “derby del Mediterraneo” con la voglia di staccare subito il pass per gli ottavi di finale di Euro 2024. Il match, dopo un lungo assedio delle Furie Rosse, si chiude 1-0 per la Spagna. 

Dopo aver vinto il match d’esordio contro l’Albania, l’Italia di Luciano Spalletti ha sfidato la Spagna in una partita già decisiva in chiave qualificazione agli ottavi di finale degli Europei di Germania. La squadra però non convince.

Dopo un match praticamente dominato dalla Spagna, il “derby del Mediterraneo” si chiude 1-0 per le Furie Rosse che volano dritte agli ottavi. Per l’Italia, invece, resta tutto da decidere nell’ultima partita del girone: la sfida di Lipsia contro la Croazia.

Il tabellino di Spagna-Italia a Euro 2024

SPAGNA-ITALIA 1-0

Spagna (4-3-3): Unai Simon; Carvajal, Le Normand, Laporte, Cucurella; Fabián Ruiz, Rodri, Pedri; Lamine Yamal, Morata, Nico Williams. Ct. De La Fuente.

Italia (4-2-3-1): Donnarumma; Di Lorenzo, Calafiori, Bastoni, Dimarco; Jorginho, Barella; Chiesa, Frattesi, Pellegrini; Scamacca. Ct. Spalletti.

Arbitro: Slavko Vincic

Marcatori: Calafiori (A) 54′;

Ammoniti: SPA Rodri (46′), Le Normand(69′), Carvajal (94′); ITA Donnarumma (14′), Cristante (48′)

Sostituzioni: SPA Entrano Ferran Torres e Baena, escono Pedri e Yamal (72′); entrano Perez e Oyarzabal al posto di Morata e Nico Williams (78′), esce Fabian Ruiz, entra Merino (94′); ITA Entrano Cambiaso e Cristante al posto di Frattesi e Jorginho (48′); entrano Zaccagni e Retegui, escono Chiesa  e Scamacca (63′); entra Raspadori, esce Pellegrini (81′).

Spalletti conferma la formazione vista nel debutto contro l’Albania: Calafiori viene nuovamente preferito a Mancini in difesa, mentre Scamacca continua ad essere la scelta principale rispetto a Retegui. Alle sue spalle, Pellegrini è supportato da Frattesi e Chiesa.

Nonostante alcuni acciacchi, Morata è pronto a guidare nuovamente l’attacco della Spagna insieme a Yamal e Nico Williams. In difesa, Laporte preferito a Nacho.

Gli highlights della partita

Riviviamo insieme i momenti fondamentali del match Spagna-Italia.

Primo tempo

  • 2′ – Donnarumma subito decisivo su Pedri! Cross di Williams, svetta Pedri che costringe il portiere azzurro all’intervento per spingere il pallone oltre la traversa;
  • 6′ – Qualche problema fisico per Pellegrini dopo una scivolata di Pedri: entra in campo lo staff medico azzurro, intanto si scalda Cristante;
  • 9′ – Nico Williams ancora pericoloso sulla destra, la Spagna è vicinissima al goal. Nico Williams incontenibile;
  • 13′ – Primo tentativo offensivo dell’Italia: cross di Dimarco, ma la palla viene intercettata prima che arrivi a Scamacca;
  • 14′ – Ammonito Donnarumma, decisione un po’ severa dell’arbitro;
  • 20′ – Ci provano gli Azzurri con Dimarco, ma il rasoterra verso il centro è troppo arretrato;
  • 23′ – La Spagna attacca, capitano contro capitano: Donnarumma risponde ancora sul tentativo di Morata;
  • 24′ – Ancora Donnarumma! Terzo muro del capitano azzurro che vola sul tentativo dalla distanza di Fabian Ruiz e devia in angolo;
  • 30′ – Insiste la Spagna, in un ottimo momento: faticano gli Azzurri;
  • 40′ – Conclusione da fuori di Fabian Ruiz, c’è ancora Donnarumma;
  • 45′ – Conclusione di Chiesa da lontano e da posizione defilata, finisce sul fondo. Due i minuti di recupero;
  • 46′ – Ammonito Rodri per proteste.

Secondo tempo

  • 48′ – Per l’Italia entrano Cambiaso e Cristante al posto di Frattesi e Jorginho;
  • 48′ – Giallo per Cristante per un intervento in ritardo su Rodri;
  • 50′ – Gli Azzurri soffrono ma contrattaccano con il duo Scamacca-Chiesa, ma in uscita Unai Simon fa sua la palla;
  • 51′ – Risponde subito la Spagna: sulla sinistra di Cucurella appoggia in mezzo per Pedri che, dal limite, conclude fuori;
  • 53′ – Pedri ci prova anche dalla lunga distanza, Donnarumma blocca in due tempi;
  • 54′ – Autogol di Calafiori; meritato il vantaggio degli spagnoli: cross di Nico WilliamsDonnarumma devia su Calafiori che la manda involontariamente nella propria porta;
  • 57′ – Donnarumma ancora provvidenziale su Morata che conclude dai 20 metri: calcio d’angolo;
  • 59′ – Domina la Spagna: colpo di testa di Le Normard ostacolato da Calafiori, con Cambiaso che spazza via quasi sulla linea;
  • 60′ – Lamine Yamal cerca il goal a giro: palla che esce di pochissimo;
  • 63′ – Ancora cambi per l’Italia: entrano Zaccagni e Retegui, escono Chiesa  e Scamacca;
  • 65′ – Occasione per gli Azzurri! Recupero di Cristante che mantiene il pallone in campo, la mette sul primo palo ma Retegui manca di poco;
  • 68′ – Giallo per Le Normand; 
  • 72′ – Doppio cambio per la Spagna: entrano Ferran Torres e Baena, escono Pedri e Yamal;
  • 74′ – Pellegrini tenta di colpire su punizione: la palla supera la barriera ma non si abbassa a sufficienza e va fuori;
  • 78′ – Altro doppio cambio per De La Fuente: entrano Ayoze Perez Oyarzabal al posto di Morata e Nico Williams;
  • 81′ – Ultimo cambio per Spalletti: entra Raspadori, esce Pellegrini;
  • 86′ – Calcio d’angolo battuto sul primo palo, Cristante cerca la deviazione ma Unai Simon fa sua la palla. Ora gli Azzurri si giocano il tutto per tutto;
  • 90′ – Sono quattro i minuti di recupero;
  • 92′ – Duello Ayoze-Donnarumma: lo vince ancora il nostro portiere;
  • 94′ – Ultimo cambio per De La Fuente: esce Fabian Ruiz, entra Merino; 
  • 96′ – Calcio d’angolo per l’Italia: tutti dentro a saltare, ultima occasione. Nulla di fatto.

La classifica provvisoria del girone B:

  • Spagna 6 pt. (+4) – 2 giocate
  • Italia 3 pt. (0) – 2 giocate
  • Albania 1 pt. (-1) – 2 giocate
  • Croazia 1 pt. (-3) – 2 giocate
  • 1^ giornata: Spagna-Croazia 3-0, Italia-Albania 2-1
  • 2^ giornata: Croazia-Albania 2-2, Spagna-Italia 1-0
  • 3^ giornata: Albania-Spagna, Croazia-Italia

I prossimi incontri dell’Italia:

Fonte foto: sito ufficiale Figc