Chi l’ha detto che la bella stagione è fatta per il mare e gli sport acquatici, mentre la montagna vuol dire solo freddo, neve e sci? Gli sport di montagna da praticare in estate non mancano e ti offrono l’occasione per vivere una vacanza rigenerante all’insegna della natura e dello slow-life.

Vacanze in montagna: perché sceglierla anche in estate?

L’estate è la stagione perfetta per chi ama l’attività all’aria aperta e gli sport di montagna sono il modo migliore per stare a stretto contatto con la natura e immergersi nel verde di un paesaggio da osservare, ascoltare e respirare a pieni polmoni.

La montagna, con la sua aria pura, le temperature gradevoli e gli alti silenzi è una delle destinazioni più ambite durante l’estate, soprattutto da chi non ama le spiagge affollate delle località balneari e vuole fuggire dal caldo opprimente della città. Da soli, con la famiglia o con gli amici, le vacanze attive e sportive tra le vette più belle d’Italia sono adatte a tutti, anche ai meno esperti e allenati, basta trovare la disciplina che meglio risponde alle proprie esigenze.

Passeggiate nei boschi per dimenticare rumore, confusione e stress quotidiani, pedalate tra scenari magici a un passo dal cielo, esperienze di volo adrenaliniche con il parapendio ed emozionanti discese in rafting sul gommone: quando si parla di sport di montagna ce n’è davvero per tutti i gusti.

Non dimenticare che trascorrere l’estate in montagna ti permette anche di scoprire la storia di affascinanti borghi ad alta quota, dove la vita è scandita da ritmi più lenti, antiche tradizioni che affondano le radici in un passato lontano, sapori genuini e profumi autentici che raccontano il territorio e scaldano il cuore.

Estate in montagna: 5 sport che devi assolutamente provare

Secondo un’indagine di Demoskopika, pubblicata in occasione della Bit, Borsa internazionale del turismo, per l’estate 2022 quasi 1 italiano su 4 (23%) opterà per la “vacanza natura”. La classifica vede al primo posto la vacanza in montagna, scelta dal 10% del campione, mentre al secondo posto si piazza la villeggiatura in campagna/agriturismo (9%) e al terzo le località lacuali (4%). Il merito non è solo delle temperature più miti rispetto alle vacanze in riva al mare, ma anche degli sport di montagna che rendono le tue ferie divertenti e salutari.

Se pensi che aria pura e attività fisica siano la combinazione perfetta per le tue vacanze lontano dallo stress di tutti i giorni, ecco quali sono i cinque sport di montagna che devi assolutamente provare in estate.

Cicloescursionismo

Sport di Montagna: Cicloescursionismo
Gli imponenti passi d’alta montagna, le strade tortuose e i sentieri che attraversano boschi incantati, tra natura selvaggia e contrade, sono il posto perfetto per chi ama usare la mountain bike (MTB). Se le due ruote sono la tua passione puoi dedicarti al cicloescursionismo, anche detto All Mountain (AM), una delle discipline del mountain biking che comprende anche dowhnill, cross country, freeride, enduro, slopestyle, dirt jumping e trial. Per goderti la pedalata in tutta sicurezza non lesinare sulla spesa per l’attrezzatura e indossa abbigliamento tecnico di alta qualità che ti permette di affrontare qualsiasi inconveniente, compresi improvvisi temporali che puoi incontrare lungo il percorso. I rischi legati al meteo in montagna non vanno mai sottovalutati perché ad alta quota il clima può cambiare piuttosto velocemente, anche in piena estate, quindi è meglio non farsi trovare impreparati.
Tra i diversi itinerari italiani dedicati al cicloescursionismo ti suggeriamo l’Anello del lago di Ceresole, nel Parco nazionale Gran Paradiso, la pista ciclabile delle Dolomiti e la pista ciclabile Valle dell’Adige.

Arrampicata sportiva

Sport di Montagna: Arrampicata Sportiva
L’arrampicata sportiva, a differenza di quella indoor su pareti artificiali, si svolge in ambienti naturali e richiede una grande resistenza psicofisica, un ottimo allenamento cardiovascolare e delle conoscenze tecniche specifiche che garantiscono la pratica dell’attività in totale autonomia e senza rischi.
Insomma, questo sport è una vera e propria sfida con sé stessi, quindi l’improvvisazione è bandita perché bisogna essere pronti ad affrontare e superare ogni tipo di ostacolo senza perdersi d’animo. Gli obiettivi cambiano a seconda della tipologia di specialità che si sceglie di praticare:

  • Lead: consiste nell’effettuare una scalata su pareti tra 15 e 25 metri, con la corda di sicurezza dal basso o, nel caso dei giovanissimi, dall’alto. L’obiettivo è raggiungere il punto più alto della parete, arrivando con entrambe le mani all’ultima presa detto “top”;
  • Speed: in questo caso è la velocità a fare la differenza nella scalata di una parete di altezza compresa tra i 10 e i 15 metri. La via viene salita in moulinette, vale a dire con corda dall’alto, in questo modo lo scalatore può concentrarsi solo sul tempo di salita;
  • Boulder: questa disciplina, chiamata anche “arrampicata su massi” o “sassismo”, richiede uno sforzo di breve durata ma di massima intensità e prevede una serie limitata di movimenti, circa 7-8, concatenati, dinamici ed estremamente difficoltosi. In genere, le vie sono basse, massimo 4 metri.

Dove fare arrampicata sportiva in Italia? Sicuramente nel Parco nazionale del Gran Paradiso tra Valle d’Aosta e Piemonte, sul Re delle Alpi, ovvero il Monte Bianco, e in Val di Mello in Lombardia.

Rafting

Sport di Montagna: Rafting
Il rafting è uno degli sport di montagna più divertenti e adrenalinici
, una lotta costante contro la corrente d’acqua a bordo di un particolare gommone inaffondabile autosvuotante chiamato raft. È lo sport che fa per te se ti piacciono l’avventura e le emozioni forti. Si può praticare a tutti i livelli, sia sulle vie fluviali più impetuose, sia su percorsi più tranquilli e i gradi di difficoltà sulla navigabilità dei fiumi sono ordinati secondo la scala WW ufficialmente riconosciuta dalla International Canoe Federation (ICF). Per praticare questo sport è obbligatorio indossare muta in neoprene, casco e giubbotto di salvataggio in caso di ribaltamento o di impatto contro delle rocce. Inoltre per governare il raft tra le rapide si utilizzano le pagaie.
Tra i luoghi migliori per praticare rafting ci sono il fiume Dora in Valle d’Aosta, Valle Aurina in Trentino e il fiume Ticino in Lombardia.

Nordic walking

Sport di Montagna: Nordic Walking
È lo sport adatto a persone di tutte le età e livelli di preparazione fisica. La camminata nordica, o camminata con i bastoni, è un’attività fisica che si pratica con l’uso di due appositi bastoni (dotati di laccioli speciali e puntali in metallo) che ricordano quelli dell’escursionismo e aiutano a spingere il corpo in avanti mentre si cammina. Nato da un’idea del finlandese Marko Kantaneva, come forma di allenamento per lo sci di fondo, il movimento del nordic walking è simile a una normale camminata ma a differenza di quest’ultima è un esercizio completo per tutto il corpo. A ogni passo devi imprimere una certa forza su ognuno dei due bastoni, mentre le braccia e i piedi vengono mossi avanti e indietro in alternanza, rispettivamente la gamba sinistra e il braccio destro, la gamba destra e il braccio sinistro. Le mani devono eseguire movimenti rettilinei in avanti. In più, quando il braccio viene portato indietro, la mano va aperta per rilasciare il bastoncino. Per goderti la tua passeggiata in montagna, oltre a prediligere indumenti in tessuto tecnico e traspirante, scegli con attenzione le scarpe che devono garantirti una buona aderenza al terreno, ammortizzazione e stabilità.
Se vuoi scoprire i benefici della camminata nordica, segna in agenda il Nordic Walking Fitness Park Kronplatz-Dolomiti, Nordic Aktiv Park in Val Gardena e Pian delle Femene e la Via delle Malghe, in Veneto.

Parapendio

Sport di Montagna: Parapendio
In una scena del popolare film d’animazione La spada nella roccia il giovane protagonista Semola confida a Merlino: “Ho sempre sognato di volare. È il mio sogno preferito”. Un attimo dopo il ragazzo scopre che il mago ha esaudito il suo desiderio, trasformandolo in un passerotto. L’incantesimo utilizzato dal leggendario personaggio è ancora oggi avvolto dal mistero, tuttavia se anche tu vuoi provare l’ebbrezza del volo puoi farlo senza bisogno di alcuna formula magica. Come? Provando il parapendio, un’esperienza unica e memorabile che ti permetterà di osservare le bellezze del territorio da un punto di vista diverso, offrendoti uno sguardo completamente nuovo sulla montagna. Il decollo in parapendio si effettua da un pendio sufficientemente inclinato, dopo aver controllato che la vela si sia gonfiata correttamente. Una volta in volo l’unica cosa che ti resta da fare è goderti il panorama mozzafiato e le grandi emozioni che questa esperienza è capace di regalare.
L’idea di provare il parapendio ti affascina, ma temi di non essere capace di guidare il mezzo? Niente paura: chi non è esperto non affronta mai il volo da solo, ma è sempre accompagnato da un istruttore professionista in quello che viene chiamato volo in tandem.
Nella classifica dei posti più belli dove librarsi in parapendio ci sono la Val Pelice in Piemonte, Borgo a Mozzano, tra le Alpi Apuane e il Garfagnano, in Toscana, e il Monte Grappa in Veneto.