La mobilità europea è sempre più interconnessa grazie all’implementazione di sistemi digitali uniformi che facilitano la fruizione dei servizi e delle infrastrutture. Con l’aggiunta della Croazia al sistema di telepedaggio per l’autotrasporto, Telepass è l’operatore con la più ampia copertura geografica per il pagamento elettronico del pedaggio per mezzi pesanti in Europa.

La mobilità integrata si conferma strategica per unire di fatto l’Europa dal punto di vista economico e non solo. Così dopo l’attivazione a luglio 2023 del “Dispositivo Europeo” di telepedaggio per veicoli leggeri in Croazia – già attivo oltre che in Italia anche in Francia, Spagna e Portogallo – Telepass completa la fornitura del servizio estendendolo anche ai mezzi pesanti in transito sulle strade e autostrade croate.

La società italiana leader nella mobilità integrata si afferma così come l’operatore di pagamento elettronico del pedaggio per mezzi pesanti che copre la più ampia area geografica in Europa: ben 180.000 km di strade e autostrade.

Le nuove reti stradali con telepedaggio Telepass per mezzi pesanti in Croazia

Con l’ampliamento della copertura del servizio di telepedaggio elettronico per i mezzi pesanti anche in Croazia, diventano 15 i Paesi nei quali gli automezzi superiori a 3,5 tonnellate, con a bordo un dispositivo Telepass SAT, possono viaggiare senza fermarsi al casello, pagando successivamente i pedaggi in un’unica fattura:

  • Austria;
  • Belgio;
  • Bulgaria;
  • Croazia;
  • Danimarca;
  • Francia;
  • Germania;
  • Italia;
  • Norvegia;
  • Polonia;
  • Portogallo;
  • Spagna;
  • Svezia;
  • Svizzera;
  • Ungheria.

Nello specifico, in Croazia il servizio è stato integrato su oltre 1.000 km di autostrade croate gestite da Hrvatske Autoceste. Il telepedaggio Telepass per furgoni, bus e camion è adesso attivo sulle seguenti tratte:

  • A1 Zagreb – Split – Dubrovnik;
  • A3 Bregana – Zagreb – Lipovac;
  • A4 Zagreb – Goričan;
  • A5 Beli Manastir – Osijek – Bosnia and Herzegovina;
  • A6 Rijeka – Zagreb;
  • A7 Rupa – Križišće;
  • A10 Ploče – Bosnia and Herzegovina Border;
  • A11 Motorway Zagreb – Sisak;
  • D425 Ploče – Karamatići.

La new entry è stata accolta con entusiasmo, come sottolineano le parole del Chief Business Officer Paolo Malerba: “Con l’estensione del servizio di pagamento del pedaggio per i mezzi pesanti in Croazia, Telepass consolida la sua crescita a livello internazionale, contribuendo alla semplificazione degli spostamenti di merci e persone all’interno della rete stradale europea attraverso un unico dispositivo interoperabile. Il nostro obiettivo, in futuro, è poter estendere questo servizio anche ad altri Paesi”.

La tecnologia Telepass aiuta l’ambiente

Uno studio della prestigiosa Università Ca’ Foscari di Venezia ha dimostrato che la tecnologia Telepass, che evita lo stop and go ai caselli, permette una riduzione delle emissioni nocive prodotte, in particolare di ossidi di azoto (NOx), circa 3 volte superiore rispetto a quelle dei veicoli leggeri.

Lo studio condotto dal Sustenibility Lab del Dipartimento di Management dell’ateneo veneziano ha riguardato gli impatti positivi dell’utilizzo dei sistemi del tipo On Board Unit, come il dispositivo Telepass, sulla rete autostradale nazionale in Italia. Il risultato è di oltre 215 tonnellate risparmiate fra ammoniaca (NH3) e ossidi di azoto (NOx), prodotte dei veicoli pesanti. Complessivamente il risparmio di emissioni con il dispositivo di telepedaggio Telepass ammonta a 61.258 tonnellate di anidride carbonica (CO2), ovvero 9.190 viaggi intorno alla Terra e 950 viaggi dalla Terra alla Luna.

Telepass al servizio di privati e aziende per spostamenti smart e green

Progettare e realizzare servizi che rispondano alle urgenze della mobilità sostenibile e ai bisogni di mobilità integrata è la mission del Gruppo Telepass. L’ecosistema dei servizi propone un numero sempre maggiore di opzioni, fruibili anche in modalità digitale, per facilitare la libertà di spostamento di merci e persone.

Per raggiungere un obiettivo così sfidante l’azienda punta, oltre che sull’utenza privata, anche sul settore dell’autotrasporto e della logistica promuovendo soluzioni per incrementare la gestione integrata della mobilità e per migliorare i tempi di percorrenza, riducendo al contempo l’impatto ambientale dei mezzi.

Ad oggi, Telepass è tra i primi fornitori di servizi per la mobilità in Europa, con oltre 7 milioni di clienti e più di 10 milioni di dispositivi installati su veicoli leggeri e pesanti in circolazione. In particolare, nel settore dell’autotrasporto sono circa 90.000 le aziende che utilizzano i dispositivi Telepass sui loro mezzi pesanti e sono già 350.000 i dispositivi satellitari installati.

L’impegno del Gruppo Telepass è quello ampliare la propria offerta, investendo in startup all’avanguardia e garantendo l’accesso ai propri servizi in Europa, per offrire ai privati e alle compagnie di autotrasporto un’esperienza di mobilità a 360° che combina pedaggio, Fleet Management e servizi a valore aggiunto.