Gli incentivi auto interessano anche i modelli Tesla. Ecco come cambiano i prezzi per l’acquisto di una vettura dell’azienda di Elon Musk.

A partire da martedì 23 gennaio sono attivi gli incentivi 2024 per l’acquisto di auto elettriche, che includono anche alcune vetture Tesla. L’accesso agli incentivi è facilitato da un’ulteriore diminuzione dei prezzi, come dimostra il taglio di 4.300 euro sul prezzo della Tesla Model Y. Di seguito, esploriamo i modelli e le versioni Tesla che possono beneficiare del contributo statale.

Come funzionano gli incentivi per le auto elettriche

Prima di entrare nel dettaglio dei prezzi ribassati di ciascuna Tesla, è importante ricordare come funzionano questi incentivi: in attesa di ulteriori aggiornamenti previsti per febbraio, l’ecobonus offre, attualmente, uno sconto di 5.000 o 3.000 euro (con o senza rottamazione di un veicolo di classe ambientale Euro 0-4) per l’acquisto di veicoli con emissioni di CO2 comprese tra 0 e 20 g/km.

Questo include auto completamente elettriche, a idrogeno o ibride plug-in con alte prestazioni ambientali. Il limite massimo di prezzo per accedere a questi incentivi è fissato a 42.700 euro (35.000 euro più IVA), con un budget totale disponibile di 205 milioni di euro.

Incentivi auto Tesla: quanto costano i vari modelli

La Tesla Model 3 Rear-Wheel Drive (RWD), con un’autonomia di 513 km, è compatibile con gli incentivi statali, essendo quotata a 42.490 euro. Con gli sconti applicabili di 5.000 e 3.000 euro, il suo prezzo si riduce rispettivamente a 37.490 e 39.490 euro. Al contrario, la versione Tesla Model 3 Dual Motor All-Wheel Drive (AWD) Long Range, che ha un’autonomia di 629 km e un prezzo di 49.990 euro, non rientra nei limiti di prezzo degli incentivi.

Anche la Tesla Model Y è ora idonea agli incentivi, ma solo nella sua versione a trazione posteriore con un’autonomia di 455 km. Il prezzo base di questa versione SUV elettrico è 42.690 euro, che scende a 37.690 o 39.690 euro dopo l’applicazione degli incentivi. Tuttavia, le versioni Model Y Dual Motor AWD, sia Long Range che Performance con autonomie di 533 e 514 km rispettivamente, non rientrano nell’ambito degli incentivi, avendo prezzi di 49.990 e 55.990 euro.

Le Tesla Model S e Model X, essendo le più costose, sono escluse completamente dal programma di ecobonus, superando la soglia massima di prezzo prevista. Per acquistare la Model S Dual Motor AWD è necessario un investimento minimo di 95.990 euro, mentre la variante Plaid, ovvero la Tri-Motor AWD, ha un costo di 110.990 euro. Per quanto riguarda il SUV Tesla, la versione Dual Motor AWD è quotata a 102.990 euro, e la versione Plaid Tri-Motor AWD ha un prezzo di 117.990 euro.

Cosa cambierà nei prossimi mesi

Nei mesi a venire, il programma di incentivi per l’acquisto di auto subirà significative modifiche. Secondo quanto trapelato e dichiarato dal Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, si prevede un incremento generale degli sconti offerti, insieme ad altri benefici per le famiglie con un reddito Isee inferiore ai 30.000 euro. Questi vantaggi varieranno in base alla categoria ambientale del veicolo che verrà rottamato.

Ulteriori dettagli saranno resi noti o emergeranno dopo l’incontro del Tavolo Automotive, previsto per il primo febbraio. Pertanto, si consiglia di attendere ancora alcune settimane prima di procedere all’acquisto di una Tesla, in modo da poter sfruttare appieno le potenziali novità degli incentivi.