Nel mondo dell’industria automobilistica, Tesla si è fatta notare per una politica di prezzi soggetta a numerosi e frequenti cambiamenti. Recentemente, ha lanciato una campagna promozionale negli Stati Uniti con sconti a tempo limitati su alcuni modelli della Model Y.

Manca poco al lancio della Tesla Model 2, ma nel frattempo l’azienda di Elon Musk ha già lanciato una promozione molto interessante negli Stati Uniti. Il colosso texano delle auto elettriche offre infatti tutta una serie di sconti per un periodo di tempo limitato. In particolare, i prezzi delle versioni Rwd e Awd Long Range della Model Y sono stati ridotti di 1.000 dollari (circa 930 euro al cambio attuale), ma questa offerta è valida solo se spedizione e consegna avvengono entro il 29 febbraio.

Tutto ciò segue al recente annuncio di un taglio dei prezzi proprio sulla Model Y e agli sconti proposti la scorsa primavera. A tutto ciò vanno anche sommati gli incentivi auto che interessano anche il catalogo dell’azienda. Tesla sembra così continuare nell’adozione di una strategia dei prezzi molto flessibile, a dispetto di eventuali rischi.

Tesla Model Y: sconti e listini

A quanto ammontano gli sconti di questo breve periodo promozionale? I prezzi di partenza per le due varianti della Model Y saranno di 43.000 dollari (circa 39.800 euro) per la Rwd e 48.000 dollari (circa 44.431 euro) per il modello Awd Long Range. La Model Y è inoltre offerta con un’opzione di leasing a soli 379 dollari al mese, con un anticipo di 2.500 dollari.

Si ricorda che il leasing è diverso dal noleggio e che il primo si è dimostrato molto utile proprio nella diffusione delle auto elettriche. Bisogna però affrettarsi: gli sconti e le promozioni dureranno solo fino al 29 febbraio. Dal primo di marzo i prezzi torneranno ai livelli precedenti.

Tesla sta cambiando le sue strategie commerciali?

Come abbiamo già visto, questa non è la prima volta che Tesla riduce i prezzi negli USA. Tuttavia, questo nuovo taglio sembra però indicare un cambiamento nelle strategie commerciali della compagnia di Elon Musk.

Pare che l’azienda sia sempre più determinata a sfruttare le tecniche promozionali più comuni del settore. La concomitanza con eventi di grande richiamo come il Super Bowl non è casuale. Tradizionalmente questa è sempre l’occasione giusta di annunciare sconti e promozioni per le aziende americane, che pagano cifre da capogiro per apparire negli spot pubblicitari della manifestazione sportiva.