La metropolitana di Torino sarà chiusa per manutenzione dal 3 agosto al 1° settembre lungo tutta la tratta da Fermi a Bengasi. Si tratta di uno stop necessario per interventi tecnici di messa in sicurezza nelle gallerie. Per ridurre i disagi, GTT ha già annunciato un servizio di bus sostitutivi.

Dopo la buona notizia della sospensione del pagamento della sosta nelle aree delimitate dalle strisce blu, arriva invece l’annuncio della chiusura della metropolitana di Torino dal 3 agosto al 1° settembre 2024. Il fermo si è reso necessario per completare interventi di ammodernamento che non possono essere eseguiti solo in orario notturno per motivi di sicurezza e tempistiche.

Fortunatamente, i bus della linea M1S copriranno il tragitto della metro con una frequenza di 8-9 minuti durante il giorno. Si tratta di pullman ad alta capienza, che fermeranno presso tutte le stazioni della metropolitana.

Vediamo tutti i dettagli.

Torino, metro ferma dal 3 agosto al 1° settembre

Come comunicato da GTT, la metropolitana di Torino sarà chiusa dal 3 agosto al 1° settembre 2024 per lavori di ammodernamento. Durante questo periodo, i bus della linea M1S sostituiranno la metro con una frequenza di 8-9 minuti, fermando presso tutte le stazioni della metropolitana. Le fermate saranno segnalate da cartelli informativi in italiano e inglese.

I lavori includono l’aggiornamento del sistema di segnalamento, l’estensione della linea verso Cascine Vica, la costruzione di un nuovo deposito treni e vari interventi di manutenzione.

Il completamento è previsto entro la fine del 2025, con l’apertura del nuovo tratto nel primo trimestre del 2026, che aggiungerà 3,4 km di linea e quattro nuove stazioni: Certosa, Collegno Centro, Leumann e Cascine Vica.

Ma i disagi per chi resta in città ad agosto– turisti compresi- non si fermano qui. Oltre alla sospensione della metro, ci sarà infatti anche una riduzione del servizio dei mezzi pubblici di superficie, come confermato da GTT.

Mentre dal 2 settembre, la metropolitana riprenderà il servizio con i soliti orari:

  • Da lunedì a giovedì e festivi: chiusura alle 22:00, con bus sostitutivi dalle 22:00;
  • Venerdì e sabato: servizio fino alle 1:30 (ultima partenza all’1:00).

Mezzi pubblici a Torino: tariffe e tipologie di biglietti

La metro si ferma, ma in superficie continuano a essere disponibili bus, tram e navette per spostarsi comodamente in città.

Ecco le tariffe e le tipologie di biglietti disponibili:

  • Biglietto City: costa € 1,90 in formato digitale e € 2,00 su chip on paper. È valido per 100 minuti, inclusa una corsa in metropolitana;
  • MultiCity: costa € 11,80 e include 6 biglietti City, ciascuno valido per 100 minuti;
  • Daily: costa € 3,70 in formato digitale e € 4,50 su chip on paper. È valido per un numero illimitato di corse dalla prima convalida fino a fine servizio (ore 4:00-2:00).
  • MultiDaily 7: costa € 21,00 e include 7 biglietti Daily, validi per 7 giornate non consecutive;
  • Biglietto Speciale “Tour”: costa € 9,50 per 48 ore o € 12,50 per 72 ore. È valido per viaggiare su tram, bus e metropolitana.

In alternativa, si possono sfruttare servizi di mobilità condivisa come bike sharing o monopattini elettrici.

Dove acquistare i biglietti dei mezzi pubblici a Torino?

Per i biglietti digitali, si può utilizzare l’app TO Move oppure pagare direttamente con carte contactless Mastercard e Visa sugli autobus e tram con l’adesivo giallo.

I biglietti “fisici” sono invece disponibili presso le rivendite GTT o in edicole, tabaccherie e altri punti vendita nell’area metropolitana. Anche nei parcheggi in struttura di Torino– Palagiustizia, Santo Stefano, Stura e Caio Mario- si possono acquistare alcuni biglietti e abbonamenti.