Il Governo rinnova il Bonus Trasporti e la Carta Dedicata a Te per il 2024, ampliandone l’utilizzo alle spese per il rifornimento di carburante e fissando l’importo a 500 euro. L’assegnazione sarà automatica per le famiglie con ISEE inferiore a 15.000 euro, senza domanda. 

Il Governo italiano ha rinnovato per il 2024 il Bonus Trasporti e la “Carta Dedicata a Te”- la cosiddetta Social Card, l’iniziativa volta a sostenere le famiglie con ISEE basso nell’affrontare le spese quotidiane.

Questa carta prepagata, introdotta nel 2023 e inizialmente destinata all’acquisto di generi alimentari di prima necessità, è stata ampliata e potenziata per offrire un aiuto ancora più concreto e versatile. A seguito dell’aumento dei prezzi dei carburanti, il Governo ha deciso infatti di estendere l’utilizzo della carta anche all’acquisto di carburante e abbonamenti ai trasporti pubbliciattraverso il Decreto Energia.

Come funziona il Bonus Trasporti e la Carta Dedicata a Te 2024

La Carta Dedicata a Te 2024 offre un contributo economico di 500 euro, un aumento rispetto ai 459,70 euro erogati nel 2023 (382,50 euro iniziali + 77,20 euro di ricarica successiva). La decisione è stata presa per far fronte all’incremento dell’inflazione e dei prezzi dei beni di prima necessità, che hanno messo a dura prova il bilancio di molte famiglie italiane.

La novità più importante del 2024 riguarda l’ampliamento delle possibilità di utilizzo della carta. Oltre all’acquisto di generi alimentari, la carta potrà essere utilizzata anche come bonus trasporti, coprendo interamente il costo degli abbonamenti ai mezzi pubblici. Questa novità è particolarmente significativa per le famiglie con studenti pendolari o lavoratori che utilizzano quotidianamente i mezzi pubblici.

La carta potrà essere utilizzata anche per l’acquisto di carburante, offrendo un ulteriore sostegno alle famiglie che utilizzano l’auto per gli spostamenti quotidiani.

Chi può ottenere la Carta Dedicata a Te 2024

L’assegnazione della Carta Dedicata a Te 2024 avverrà in modo automatico, senza necessità di presentare domanda. I beneficiari saranno individuati dall’INPS sulla base di specifici requisiti:

  • ISEE inferiore a 15.000 euro;
  • Residenza in Italia;
  • Non essere beneficiari di altri sostegni statali come l’Assegno di Inclusione o il Supporto per la Formazione e il Lavoro.

Sarà compito dell’INPS, dunque, individuare i beneficiari e stilare graduatorie su base comunale. Lo farà dando priorità alle famiglie con almeno tre componenti e minori a carico, in base all’ISEE.

Tempi di erogazione e numero di beneficiari del Bonus Trasporti

L’arrivo della Carta Dedicata a Te 2024 è previsto per il prossimo settembre, in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico per agevolare l’acquisto di abbonamenti per la mobilità degli studenti pendolari.

Nel 2024 il numero di beneficiari della Carta Dedicata a Te sarà probabilmente in aumento, per una cifra complessiva che si aggira intorno a 1 milione e 330 mila famiglie. Un incremento rispetto all’anno scorso, quando le famiglie erano 1 milione e 300 mila.