La Torre Eiffel compie il suo 126esimo compleanno. Il cuore pulsante della città francese- tra le mete più romantiche del mondo- racconta oltre un secolo di avvenimenti, restando ben visibile da ogni angolo di Parigi.

Inaugurata il 31 marzo 1889 e presentata al grande pubblico nel successivo mese di maggio, il simbolo della Francia è una delle strutture più imponenti al mondo. Con circa7 milioni di visitatori l’anno, la Torre Eiffel è patrimonio dell’UNESCO a partire dal 1991. Ecco la sua storia.

I primi anni della Torre Eiffel

La Torre Eiffel è stata costruita dall’ingegnere Gustave Eiffel- che aveva già lavorato alla Statua della Libertà, negli Stati Uniti per rendere memorabile l’Esposizione Universale del 1889, ed è stata completata in appena due anni e due mesi. Detentrice del titolo di “Edificio più alto del mondo” fino al 1930, la torre è alta 324 metri.

Nonostante sia diventata un’immagine iconica della Francia in tutto il mondo, in passato è stata osteggiata da una parte dei cittadini e dalle istituzioni per via della sua forma particolare. Tanto che ancora oggi viene soprannominata, in senso dispregiativo, “asparago di ferro”.

Da installazione temporanea si è trasformata rapidamente in una vera e propria attrazione turistica, tanto da riuscire a resistere alle istanze che ne volevano l’abbattimento nel 1909. A quei tempi, l’alta società parigina- insieme a un nutrito gruppo di cittadini- ne aveva chiesto l’immediato smantellamento. Ma la facilità di trasmissione radio dalla sua sommità insieme all’interesse che continuava a suscitare nei turisti la salvarono da un destino infausto. Conservandola, ancora oggi, così come la conosciamo.

Perché la Torre Eiffel è tanto amata dai turisti?

Il simbolo della celebrazione del centenario della Rivoluzione Francese ha raggiunto la notorietà nel corso della seconda metà del 20esimo secolo, con l’incremento del turismo internazionale. La struttura è composta da tre piattaforme sorrette da quattro pilastri ad arco. Ciascuna piattaforma è un vero e proprio belvedere panoramico. I viaggiatori possono raggiungerle utilizzando due ascensori trasparenti, che regalano emozioni incredibili. Questi mezzi, che salgono seguendo una traiettoria curva, sono divenuti anch’essi un’attrazione turistica.

Nel 2023 ha raggiunto l’incredibile cifra di 6,3 milioni di visitatori, dimostrando di essere una meta d’elezione per i viaggiatori provenienti da tutto il mondo. Tappa imprescindibile del turismo culturale è adatta ai viaggi in famiglia. Se di giorno la sua maestosità può essere osservata anche da grandi distanze, di sera è possibile ammirare tutto il suo splendore grazie alle installazioni luminose che la rischiarano in un vero trionfo di luci scintillanti.

Dal calar della notte è possibile ammirare i suoi giochi di luce fino alle 23:45. Durante le ricorrenze particolari, come il Capodanno o la Festa del 14 luglio, la Torre Eiffel diventa protagonista di numerosi spettacoli di fuochi d’artificio e di illuminazioni particolarmente colorate.

Quest’anno, in previsione delle Olimpiadi di Parigi 2024 è previsto l’arrivo di 16 milioni di turisti da tutto il mondo, che potranno visitare Parigi nella sua interezza esplorando i luoghi d’arte più famosi, le intriganti catacombe e il parco divertimenti Disneyland Paris.

Orari e biglietti per la Torre Eiffel

La Torre Eiffel è aperta ogni giorno dalle 09:30 alle 23:45 ed è possibile salire sulla sua sommità tramite l’acquisto di un biglietto, disponibile in anticipo online o sul posto presso la biglietteria. L’accesso nelle zone che circondano la torre è totalmente aperto al pubblico e gratuito.

Questa attrazione rappresenta un’occasione per visitare Parigi in tre giorni, con un tour alla scoperta della città segreta, dei suoi giardini e dei suoi vicoli misteriosi.

Come raggiungere la Torre Eiffel?

Raggiungere Parigi per visitare la Torre Eiffel è piuttosto semplice, basta prenotare in app il volo fino agli aeroporti più vicini alla destinazione, i centralissimi scali di Roissy Charles De Gaulle (CDG) e Orly (ORY).

Una volta raggiunta la Capitale francese, bisognerà arrivare al 7° arrondissement per visitare la Torre Eiffel. Ecco come raggiungerla:

  • In metro: Linea 6 (stazione Bir Hakeim), linea 9 (stazione Trocadéro), linea 8 (stazione École Militaire);
  • In bus: Linee 30, 42, 69, 72, 82, 86;
  • In auto: Lasciando l’auto presso i parcheggi a pagamento Quai Branly, o nei posteggi pubblici. Ricordiamo, però, che dopo il recentissimo referendum sui Suv, in città i parcheggi delle auto di grossa cilindrata costano 18 euro l’ora;
  • In battello: Con una fermata distante appena 6 minuti di camminata;
  • In bicicletta: Tramite l’utilizzo del servizio di bike sharing presso le stazioni Octave Gréard, Quai Branly, Avenue de Suffren.