Il Giappone è anche la terra dei manga e degli anime: milioni di persone in tutto il mondo sono appassionate dei fumetti e delle serie prodotte nel Sol Levante. Ecco una serie di consigli per organizzare un tour con gli itinerari tematici davvero imperdibili.

L’identità del Giappone è caratterizzata da due distinti aspetti. Uno tradizionale, con il suo folklore e le bellezze naturalistiche- tra le quali spicca la fioritura dei ciliegi, uno spettacolo straordinario- e uno moderno, orientato verso il futuro, la tecnologia e l’innovazione.

Ma in questi anni è crescente l’interesse verso i fumetti manga e gli anime, su cui si celebrano festival ed eventi praticamente ovunque. Se è vero che il Giappone ha iniziato a combattere l’overtourism e tendenzialmente ha alzato i prezzi per spostarsi al suo interno, è altrettanto vero che vivere un tour tra manga cafè, librerie e musei tematici è un’esperienza quasi imprescindibile per tutti i grandi fan.

Basta prenotare un volo direttamente in app e pianificare una vacanza senza spendere troppo. Ecco alcuni suggerimenti.

Itinerari del Giappone alla scoperta di manga e anime: i posti più suggestivi di Tokyo

Il vostro viaggio nell’universo dei manga e degli anime può iniziare a Tokyo, la capitale del Giappone. Qui troverete diverse opzioni, tra cui musei, manga cafè o mangakissa. Questi locali offrono spazi per la lettura oltre a cibo, bevande e intrattenimenti. Alcuni dispongono anche di camere da affittare per la notte a prezzi accessibili.

Akihabara

Conosciuto anche come Akiba, Akihabara è un quartiere di Tokyo noto per la sua elevata concentrazione di tecnologia. Il quartiere è celebre per i suoi negozi di elettronica e per i rivenditori di manga e anime. Akihabara è così emblematico che ha dato il nome a una particolare categoria di otaku (letteralmente, appassionati di cultura giapponese), gli Akiba-kei, che sono fanatici di anime, idol e videogiochi. Non perdete le altre attrazioni insolite del quartiere, come i bar di animali e i cafè a tema, incluso quello dedicato a Gundam. Per arrivare potete prendere la Yamanote Line o la Sobu Line, entrambe con fermata ad Akihabara.

Museo Ghibli

Il Museo Ghibli è un luogo fondamentale per gli appassionati di manga e anime, ideato dallo Studio Ghibli e voluto con passione da Hayao Miyazaki. Questo spazio incantato vi catapulterà nel mondo fantastico dello Studio Ghibli e dei suoi celebri personaggi. All’ingresso vi accoglie un grande Totoro, che introduce all’area della biglietteria: un’attrazione già di per sé. I biglietti sono realizzati con pellicole autentiche dei film e, tenendoli in controluce, potrete scorgere una scena memorabile.

Il museo si estende su quattro piani e comprende numerose sale, senza un percorso definito. Ogni dettaglio è degno di attenzione, ma alcune stanze sono imperdibili, come quella che ospita il Cat Bus da “Il mio vicino Totoro”: i bambini possono toccarlo, salirci su e giocarci assieme ai Corrifuliggine. Arrivare al museo è semplice: prendete la linea JR Chuo fino alla stazione di JR Mitaka e, dall’uscita sud sono solo 15 minuti a piedi. Dato l’elevato numero di visitatori si raccomanda di acquistare i biglietti- al prezzo di circa 6 euro- con largo anticipo, anche mesi prima della visita.

Museo dell’Animazione di Suginami

Situato nel quartiere di Suginami, noto per i suoi numerosi studi di animazione, questo museo, sebbene non vasto, ospita una preziosa collezione di documenti legati al cinema d’animazione. All’interno è presente una sala cinema/video e vari laboratori di disegno dove è possibile cimentarsi nella creazione di un vero anime. È un luogo imperdibile per gli appassionati del genere. Per raggiungerlo si consiglia di utilizzare la JR Chuo Line, scendendo alla fermata di Ogikubo.

Cara Dolce Kyoko a Higashikurume

Il manga “Cara Dolce Kyoko” del 1987, opera di Rumiko Takahashi, ha la maggior parte delle sue ambientazioni a Tokyo, precisamente nel quartiere di Higashikurume. Luoghi notevoli includono l’uscita nord della stazione di Higashikurume e un passaggio a livello frequentemente presente nella narrazione. Seguendo il percorso di Godai verso la Maison Ikkoku e attraversando il fiume Meguro, si può anche scoprire la scuola di tennis del Maestro Mitaka. Per arrivarci, prendete la metro JR Yamanote fino a Ikebukuro, poi cambiate per la linea Seibu Ikebukuro.

Gundam Front Tokyo

Il Gundam Front Tokyo è situato nel centro commerciale Diver City Tokyo Plaza sull’isola di Odaiba e include un museo e un negozio dedicati a Gundam. L’attrazione principale è il grande Gundam all’ingresso, che durante il giorno esegue trasformazioni spettacolari. L’ingresso allo store è gratuito, ma c’è una sala pittura a pagamento per colorare i gunpla.

Museo Fujiko F. Fujio

Dedicato ai creatori di Doraemon, Hiroshi Fujimoto e Motoo Abiko, conosciuti come Fujiko F. Fujio, questo museo è un tesoro di disegni originali e offre una sala lettura manga, una zona giochi per bambini e, all’esterno, numerose statue di Doraemon. Per visitarlo, utilizzate il servizio shuttle dalla stazione di Noborito, raggiungibile dalla stazione di Shinjuku con la linea Odakyū Odawara.

Prezzo: circa 6 euro per una persona adulta.

Dove trovare manga e anime nelle altre città? Qualche consiglio

Kyoto, l’antica capitale del Giappone, conserva vive le tradizioni secolari che vi trasporteranno indietro nel tempo, permettendovi di immergervi nella storia e nella cultura della città. Nel suo centro l’offerta alberghiera varia tra moderni hotel in stile occidentale e suggestivi ryokan, dove potrete dormire su tradizionali futon e gustare la cucina locale. Da qui è poi possibile raggiungere diverse città famose per la cultura manga. Ecco le principali attrazioni della regione.

Manga International Museum

Inaugurato nel 2006 in un’ex scuola elementare nel centro di Kyoto, il Manga International Museum custodisce oltre 300.000 opere e pezzi rari. Tra gli highlights del museo vi è il Manga Wall, un muro di 200 metri con più di 50.000 volumi disponibili per la consultazione pubblica. Il museo include anche un giardino artificiale, ideale per rilassarsi e leggere il proprio manga preferito. Inoltre, ospita eventi cosplay: ma per parteciparvi o assistervi, controllate le date sul sito ufficiale. Il prezzo dei biglietto è di circa 5 euro al cambio attuale. Raggiungere il Manga International Museum è facile: basta prendere la metro sulla linea Karasuma o Tozai, scendere alla stazione Karasuma Oike, usare l’uscita n. 2 e camminare per circa due minuti.

Museo del Mondo Manga di Tezuka Osamu

Dalla città di Kyoto è possibile raggiungere Takarazuka in circa un’ora e mezzo, con un cambio a Osaka, da cui si prende la linea JR Takarazuka. Da lì, il museo si trova a soli 10 minuti di cammino dalla stazione. Il Museo del Mondo Manga di Tezuka Osamu rende omaggio al celebre fumettista, creatore di icone come “Astro Boy”, “Kimba il leone bianco” e “La fenice”. Inaugurato nel 1994, il museo presenta al piano terra una mostra permanente di oggetti personali e lavori dell’autore. Mentre al piano superiore si trovano un negozio a tema, una libreria con manga disponibili in varie lingue e un piccolo bar.

Il prezzo è di circa 4 euro.