Dovevano esordire il primo di Marzo ma qualcosa è cambiato. Le nuove regole che consentivano di portare al massimo due bagagli a bordo delle Frecce sono state sospese. 

Sempre più italiani optano per viaggiare in treno. Una constatazione avvalorata dai dati statistici, che confermano quanto il treno sia ritenuto il mezzo ideale per coniugare avventura e sostenibilità.

In Italia ci sono svariati itinerari in treno da non perdere, ma per viverli in maniera ideale è necessario arrivare preparati, con tutte le informazioni logistiche fondamentali. Una di queste riguarda ovviamente i bagagli, con regole da rispettare che valgono dappertutto. Entriamo nel dettaglio.

Trasporto bagagli treni: le regole generali di Trenitalia

A esplicitare le regole da osservare per il trasporto bagagli sui treni ci pensa Trenitalia. In particolare, è consentito portare gratuitamente bagagli o altri oggetti facilmente trasportabili a condizione che vengano collocati negli spazi dedicati senza recare intralcio o danno agli altri passeggeri, senza danneggiare le vetture o ostacolare le attività di servizio del personale.

I bagagli non devono contenere sostanze maleodoranti nonché cose pericolose o nocive, ai sensi del Regolamento concernente il trasporto internazionale per ferrovia delle merci pericolose (RID) e delle leggi e regolamenti nazionali vigenti, quali materie ed oggetti esplosivi e infiammabili, materie soggette ad infiammazione spontanea, tossiche, infettanti, radioattive e corrosive.

La compagnia ricorda che i bagagli rimangono sempre sotto la custodia del passeggero e che risponde per legge solo dei danni derivanti da propria responsabilità. A tutela dei bagagli/valori al seguito, Trenitalia offre gratuitamente una polizza assicurativa, con determinati limiti di risarcimento, valida in caso di furto a bordo treno.

 Il particolare del trasporto bagagli sulle Frecce: le regole che ora sono “sospese”

Dal 1° marzo 2024 sulle Frecce sarebbe dovuto essere consentito portare gratuitamente fino ad un massimo di due bagagli a passeggero a condizione che

  • Non rechino intralcio e/o danni agli altri passeggeri;
  • Non ostacolino le attività di servizio del personale ferroviario;
  • Non danneggino le vetture.

Per chi viaggia in 2^ classe e nei livelli di servizio Standard e Premium, la somma delle dimensioni totali del bagaglio (lunghezza più larghezza più profondità), inclusi tasche, ruote e manici, non deve essere superiore a 161 cm (con ogni dimensione non superiore a 80 cm); per chi viaggia in 1^ classe e nei livelli di servizio Executive e Business, la somma delle dimensioni totali del bagaglio non deve essere superiore a 183 cm (con ogni dimensione non superiore a 120 cm).

Sci, carrozzine, passeggini, strumenti musicali, biciclette (tutte le tipologie, purché smontate e/o pieghevoli) e monopattini elettrici possono essere trasportati in aggiunta al numero di bagagli consentito, a condizione che la somma delle loro dimensioni totali non superi i 200 cm (lunghezza più larghezza più profondità) e che le dimensioni della sacca per il trasporto di biciclette o monopattini elettrici non siano superiori a 80x110x45 cm.

Si invitava inoltre i viaggiatori delle Frecce ad apporre su ogni bagaglio un’etichetta con nominativo e contatti di riferimento in modo chiaro e leggibile.

I bagagli possono essere collocati esclusivamente negli spazi appositi e non è consentito riporli in prossimità delle porte di accesso al treno, nei vestiboli e nei corridoi di transito. Non è consentito imballare i bagagli né trasportare a bordo materiale destinato alla vendita al dettaglio.

In caso di mancato rispetto delle disposizioni previste, Trenitalia avrebbe applicato una sanzione di 50 € e il passeggero avrebbe dovuto provvedere a scaricare i bagagli alla prima stazione utile. Per sapere da quando queste regole, ora sospese, saranno effettive si può consultare il sito di Trenitalia.