Con un’area montuosa che ricopre circa il 70% del paese, l’Albania è una destinazione perfetta per gli amanti del trekking e dell’alpinismo. Segui i sentieri meno battuti per scoprire la genuina bellezza naturale e culturale di un paese ancora poco conosciuto.

Sempre più persone decidono di trascorrere le vacanze in Albania, attratti dal suo paesaggio che cambia totalmente da regione a regione.

Valli, rilievi montuosi, boschi, laghi e mare, ma anche città dalla storia antica e piccoli borghi nascosti. Le attrattive turistiche sono numerose e i costi decisamente più accessibili di tante altre destinazioni europee.

In particolare, chi pratica trekking in Europa, qui può trovare tanti itinerari che s’inoltrano nel cuore del paese, o che salgono lungo le “montagne maledette”, capaci di soddisfare anche i più temerari.

Quali sono i migliori itinerari di trekking in Albania?

Chi desidera fare un viaggio on the road in inverno o in estate, mettendosi alla prova su percorsi difficoltosi ma che offrono panorami da sogno, troverà in Albania la risposta alle proprie esigenze.

Una volta prenotato il volo aereo vi app e raggiunto il paese, gli itinerari per il trekking disponibili sono numerosi e si adattano sia ai professionisti che alle famiglie con bambini al seguito.

Trekking in Albania: da Valbona a Theth, lungo un percorso difficile ma ricco di tesori

L’itinerario che parte dalla Valle Valbone e arriva al Parco Nazionale di Theth, il quale ricopre una superficie di 2.630 ettari, è certamente uno dei più panoramici. I suoi sentieri poco battuti si inoltrano in un territorio nascosto tra le Alpi Albanesi, che permettono di vivere un’esperienza come local.

Si tratta di un percorso adatto agli esperti e a chi pratica trekking assiduamente, e può essere completato facilmente in 5 o 6 giorni.

Le strutture presenti in zona sono poche, per cui è necessario trovare in anticipo la propria sistemazione per la notte.

Durante il viaggio, non mancare di fare un delizioso fuori programma, salendo sul traghetto che attraversa il lago Koman.

Una gita al Parco di Prespa, alla scoperta della natura e della cultura dell’Albania

Conosciuto come il più grande parco dell’Albania, Prespa occupa una superficie di 27.750 ettari.

Questa zona accoglie una ricca avifauna, composta per la maggior parte di specie palustri come l’oca lombardella e il pellicano riccio. Durante il tour, può essere interessante praticare l’attività di birdwatching.

Oltre ai tesori naturalistici, è possibile fermarsi ad ammirare anche alcune attrattive architettoniche e storiche come, ad esempio, le rovine del castello di Traiano e la Chiesa di Santa Maria, uno dei tanti edifici di culto post bizantini che presentano al loro interno meravigliosi affreschi.

Il parco è caratterizzato anche dall’omonimo lago, sulle cui sponde si affacciano diversi villaggi rurali che permettono di conoscere più a fondo la cultura e il folklore albanese.

Da menzionare la visita all’isola di Maligrad, situata al centro del lago e raggiungibile in barca.

Trekking letterario in Albania, seguendo i passi del poeta Byron

Un’idea originale di vacanza, adatta a chi ama la letteratura e la poesia, è un’esperienza di trekking letterario in Albania meridionale, seguendo il percorso fatto dal poeta romantico Lord Byron, che partecipò alle guerre d’indipendenza greche.

Puoi fare questo itinerario in solitaria, in coppia o scegliendo un viaggio di gruppo.

Le tappe possono cambiare a seconda delle esigenze, ma non puoi perderti la salita al Monte Cika, situato nella penisola di Karaburun e con una cima a 2045 metri sul livello del mare. Questa montagna è citata da Byron nel suo poema epico “Childe Harold’s Piligrimage“.

Da menzionare anche la mediterranea Riviera albanese, il borgo storico, patrimonio UNESCO, Argirocastro, e il Castello di Tepelene, visitato da Byron, che conserva al suo interno un monumento in onore del poeta.

Tra mare e montagna al Parco Nazionale di Llogara

Situato a circa 40 Km a sud della città di Valona e del suo Golfo, il Parco Nazionale di Llogara consente di meravigliarsi di fronte al paesaggio marittimo e montano dell’Albania.

Destinazione montana molto apprezzata, il Parco Llogara sorge su di in un territorio tra l’Adriatico e lo Ionio, e propone ai camminatori sentieri che si inerpicano sulla cima di alture, dalle quali è possibile osservare il meraviglioso mare azzurro, inspirando a pieni polmoni aria fresca e con tracce di salsedine.

Ricco di macchie di vegetazione con arbusti e conifere, accoglie una particolare varietà di pino, chiamato pino bandiera.

Meta ideale di turismo sostenibile, il trekking in Albania al Parco Nazionale di Llogara è certamente un’esperienza da provare almeno una volta nella vita.