Quali sono i migliori percorsi per trekking a Librilla, in Spagna? Questa piccola località della penisola iberica è ricca di sentieri e itinerari immersi nella natura incontaminata, perfetti per escursioni a piedi o in bici e per partecipare ad altre attività all’aria aperta. 

Librilla è un piccolo borgo non lontano dalla costa spagnola, nella regione della Murcia. Dista poco più di due ore in macchina da alcune delle principale mete turistiche della penisola, come Granada e Valencia, ed è tra le destinazioni preferite dagli amanti di gravel e sport outdoor. Inoltre, la vicinanza al torrente Algecira e al fiume Orón, lo rende il luogo perfetto per praticare canoeing, kayaking e altri sport acquatici.

Una regione ricca di panorami mozzafiato, dove la natura arida e selvaggia offre itinerari incredibili tra canyon, gole e affascinanti formazioni rocciose tipiche della zona.

In questa guida andremo a scoprire i percorsi più belli e consigliati, adatti a diversi livelli di esperienza.

Trekking a Librilla: i sentieri più belli e panoramici

A Librilla non mancano le attività per gli amanti di trekking e natura. Sono tantissimi i sentieri che permettono di scoprire questo particolare territorio, caratterizzato da un paesaggio arido e quasi privo di vegetazione. A ogni angolo spuntano rocce dalle forme curiose, gole e creste affilate: un luogo perfetto se si pianifica un viaggio avventura!

Ecco i percorsi più belli.

Escursione facile al Barranco del Infierno

Il Barranco del Infierno è una profonda gola che si trova ad appena 5-10 km dal centro di Librilla. Un percorso facile e accessibile partendo da un comodo parcheggio. Dura circa un’ora ed è lungo 4,7 km, perfetto per ammirare la natura della zona senza allontanarsi troppo dal paese.

L’incredibile paesaggio dell’area- spesso definito “lunare”- è noto per essere uno dei tanti esempi di badlands nella regione: terreni aridi e argillosi, modellati dalle forze della natura. Si consiglia d’indossare calzature adatte, specialmente se si percorre il sentiero dopo le piogge, dato che tende a diventare fangoso.

Tour completo dal Sifón de Librilla alla Rambla de Librilla

Un percorso molto panoramico che attraversa gran parte delle badlands e dei paesaggi di Librilla, ma anche piuttosto impegnativo. Si entra a Librilla Est dall’uscita 591 dell’A-7, seguendo la direzione per Barqueros (C-2) fino al parcheggio presso il Trasvase Tajo-Segura. Da qui, inizia un percorso in salita piuttosto trafficato da ciclisti e altri veicoli.

Si prosegue per un sentiero che ci porta presso l’ex Casa Forestal Los Ballesteros, ora un ostello molto frequentato. Una volta superato, inizia una ripida discesa verso il Barranco del Infierno, famosa e spettacolare gola con pareti alte fino a 50 metri.

Attraversando la Rambla de Librilla, si possono poi osservare interessanti formazioni rocciose di halite e gesso e zone umide di acqua salata. Il cammino- della durata di circa 2 ore e mezza– termina con il ritorno al Trasvase Tajo-Segura.

Dalle Ramblas de Librilla e Infierno fino al bacino di Embalse de Algericas

Un percorso ad anello abbastanza impegnativo di quasi 14 km. Si passa da terrenti aridi ed erosi dalla forza dell’acqua e del vento a gole e piccole macchie di vegetazione, composte principalmente da piante aromatiche come timo e lavanda. Qui si possono ammirare paesaggi e curiose formazioni di roccia sedimentaria, oltre a diverse specie animali selvatici.

Il sentiero parte da Librilla prendendo la strada C-2 che porta a Fuente Librilla. Si procede poi verso il canale Trasvase Tajo-Segura, girando su una strada asfaltata parallela al canale. Sul fondo, sempre a sinistra, si trova un parcheggio dove poter lasciare il proprio mezzo.

Il percorso completo dura più o meno 5 ore. Offre diversi punti panoramici sulle acque azzurrissime del bacino di Embalse de Algericas e i canyon della zona, ma richiede un po’ di esperienza. Consigliamo pertanto di affidarsi a un’app di trekking.