Trenord, con i progetti “Gite in Treno” e “I Treni della Neve”, dimostra che sempre più persone sono disposte a usare i treni per spostarsi in modo più sostenibile nel tempo libero: una tendenza in crescita per il turismo di prossimità.

I dati presentati da Trenord in occasione del BiT 2024, la Fiera Internazionale del Turismo che si è tenuta a Milano dal 9 all’11 febbraio, parlano chiaro: sempre più viaggiatori scelgono il treno per spostarsi verso località turistiche ed eventi. Una scelta consapevole di sostenibilità che trova un riscontro coerente sia nella mobilità urbana sia nei trend di viaggio per il 2024.

«Nel 2023 10,6 milioni di passeggeri hanno scelto Trenord verso le meteturistiche in estate e nei weekend– ha spiegato Leonardo Cesarini, Direttore Commerciale di Trenord, in un’intervista a Affari Italiani – Si tratta di un incremento del 20% rispetto al 2022».

Il bilancio di Trenord sui viaggi in treno nel 2023

I numeri comunicati da Trenord non lasciano dubbi: le persone apprezzano gli spostamenti in treno durante il tempo libero.
Vediamoli:

  • 10,6 milioni di viaggiatori hanno usato il treno per svago nel 2023 (+20% rispetto al 2022);
  • 46.000 hanno sfruttato le offerte integrate dell’iniziativa “Gite in Treno” di Trenord (+32% rispetto al 2022);
  • 35.000 hanno approfittato dei biglietti speciali per raggiungere i grandi eventi;
  • il 65% dei clienti di “Gite in Treno” ha scelto uno dei pacchetti di viaggio verso i laghi: tra questi il più apprezzato è stato quello dei “Tesori del Lago di Como”, scelto da 8.500 viaggiatori che hanno raggiunto in treno Varenna per imbarcarsi verso le destinazioni più rinomate del lago;
  • 11.000 persone hanno acquistato il pacchetto treno + ingresso per i parchi tematici: tra questi Gardaland si è confermato il favorito.

Il progetto di Trenord, che è al suo terzo anno, incoraggia i viaggiatori a usare il treno per scoprire la Lombardia anche attraverso una guida ad hoc creata in collaborazione con Lonely Planet.

La comodità dei treni per andare in gita o a sciare

La crescita di questi numeri dunque è anche dovuta alle nuove proposte di Trenord, che nel 2023 ha aumentato il numero degli itinerari verso molti luoghi di interesse turistico, come il Lago di Garda, il Lago d’Iseo e il Lago Maggiore, nonché molti parchi dei divertimenti.

Tempo libero di qualità

Le proposte di Trenord sono volte a molti tipi di attività per il tempo libero: non solo verso le città d’arte lombarde per visitare mostre, musei e monumenti, ma anche verso le mete in mezzo alla natura più amate dagli appassionati di trekking, come la parte lombarda della Via Francigena e della Via Francisca.

I Treni della Neve

Inoltre, ora che la stagione sciistica è nel suo clou, i “Treni della Neve” accompagnano gli sciatori verso i più amati comprensori della Lombardia, ossia quelli di Aprica, Domobianca, Madesimo, Piani di Bobbio e Valmalenco: questo progetto, parallelo a “Gite in Treno”, prevede pacchetti speciali per trascorrere il proprio tempo libero sulla neve senza sobbarcarsi il pensiero del traffico autostradale del weekend o la ricerca di un parcheggio e comprende un’andata e ritorno in treno e la navetta per gli impianti, nonché lo skipass.

Non solo turismo ma anche grandi eventi

Scegliere di viaggiare in treno non è solo una scelta sostenibile, ma anche pratica grazie ai servizi di prenotazione in app: i dati presentati da Trenord parlano di ben 35.000 persone che hanno scelto questo mezzo per raggiungere i grandi eventi, come i concerti a San Siro o il Gran Premio di Monza.

Sono dati che dimostrano che il turismo può essere incrementato e promosso anche grazie alle aziende di trasporto pubblico: un’offerta capillare e ben organizzata non può fare altro che incoraggiare e diffondere la cultura del turismo sostenibile, che si prevede in crescita nel 2024 tra i viaggiatori italiani.