È ripartita la stagione dei treni storici in Lombardia. Da maggio a novembre è possibile viaggiare nello spazio e nel tempo alla scoperta dei luoghi più belli e suggestivi del territorio, a bordo di convogli d’epoca di innegabile fascino.

L’iniziativa, giunta all’ottava edizione, è promossa dall’Assessorato ai trasporti e alla mobilità sostenibile della Regione Lombardia, in collaborazione con Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane e FS Treni Turistici Italiani. Il patrimonio ferroviario d’Italia annovera numerosi treni storici tuttora in funzione, impiegati per offrire esperienze turistiche uniche a chi ama viaggiare in treno tra sostenibilità e avventura, ammirando i paesaggi più belli del paese e godendo al contempo della suggestione dei vagoni di una volta.

Treni storici in Lombardia: le novità del 2024

Sono 20 gli itinerari dei treni storici lombardi proposti nel calendario del 2024, tutti con partenza da Milano. Un’opportunità unica non solo per vivere un viaggio nel tempo, scoprendo le bellezze della Lombardia da una prospettiva inusuale, ma anche per conoscere la gloriosa storia ferroviaria italiana.
Tra le novità introdotte quest’anno, sono stati aggiunti due ulteriori itinerari: uno in treno d’epoca sulla tratta Milano-Brescia-Desenzano del Garda (9 giugno e 1° settembre) e l’altro da Milano a Genova (14 luglio e 3 novembre) con l’ETR 252 “Arlecchino”. Quest’ultimo è proprio lo storico elettrotreno, oggi in uso alla Fondazione FS, che simboleggia il made in Italy e il boom economico degli anni Sessanta.

Gli itinerari dei treni storici

I treni storici della Lombardia attraversano i variegati paesaggi del territorio regionale, offrendo ai viaggiatori un’interessante alternanza tra aree urbane e montagne, laghi e pianure, borghi e colline. Questi sono gli itinerari disponibili e le relative date:

  • Laveno Express: da Milano alla scoperta del Lago Maggiore (domenica 5 maggio, 2 giugno, 8 settembre);
  • Lario Express: da Milano e Monza per Como e Lecco (domenica 12 maggio e 13 ottobre);
  • Sebino Express: da Milano a Paratico sul Lago d’Iseo (domenica 19 maggio, 16 giugno, 15 settembre e 20 ottobre);
  • Lomellina Express: da Milano a Mortara (domenica 26 maggio e 29 settembre in occasione rispettivamente della manifestazione “Benvenuti in Lomellina” e della Sagra del Salame d’Oca);
  • Besanino Express: da Milano per Besana, Molteno e Lecco (domenica 22 settembre e 27 ottobre).

Ulteriori treni storici sfrecceranno sull’itinerario Milano-Chiavenna domenica 23 giugno e Milano-Cremona domenica 17 novembre, quest’ultimo in occasione della Festa del Torrone.

Sul treno anche in bici

I treni storici della Lombardia confermano la possibilità di portare a bordo la propria bicicletta, mettendo a disposizione bagagliai appositamente attrezzati. Il servizio è gratuito e favorisce la mobilità sostenibile, venendo incontro a chi ama viaggiare a zero impatto ambientale e praticare un turismo responsabile.

Alternare treno e bicicletta è infatti una soluzione versatile, ecologica ed economica che permette di coprire lunghe distanze e utilizzare i pedali per i tragitti più brevi e di ultimo miglio. Il tutto approfittando delle tariffe ridotte o gratuite per il trasporto bici offerte dalle compagnie ferroviarie e le crescenti infrastrutture come piste ciclabili e ciclovie. E, aspetto non meno importante, consente di mantenere uno stile di vita attivo e sano.

L’acquisto dei biglietti dei treni, anche per quelli storici, è possibile tramite tutti i canali di vendita fisici e digitali. Sul sito di Fondazione FS è disponibile il calendario completo dei viaggi in programma. Bambini e ragazzi fino a 14 anni hanno diritto al ticket gratuito.