Marzo, mese di transizione verso la primavera, è il periodo ideale per chi cerca di evitare la folla tipica delle vacanze estive e godere al tempo stesso di un clima più mite e di prezzi convenienti. Se siete appassionati di viaggi, amanti dell’avventura, oppure digital nomads alla ricerca di una nuova destinazione che possa offrirvi ispirazione e nuove esperienze, allora pianificare una fuga in questo periodo dell’anno è un’ottima idea! E se non sai da che parte iniziare per scegliere la meta perfetta per i tuoi viaggi a marzo non preoccuparti, abbiamo selezionato per te le migliori 10 destinazioni da visitare durante questo mese. Non devi fare altro che scegliere quella che meglio risponde alle tue esigenze e partire per un’indimenticabile vacanza.

Dove viaggiare a marzo? 10 luoghi che ti faranno vivere un’esperienza unica

A marzo la primavera è nell’aria, la natura si risveglia e inizia a prepararsi a una nuova stagione che ci regalerà paesaggi dai colori vivaci e profumi inebrianti. Questo è il momento perfetto per partire alla scoperta di nuove destinazioni, respirare aria nuova e lasciarsi sorprendere dalle numerose bellezze che il mondo ha da offrire. Il terzo mese dell’anno è quello in cui la stanchezza comincia a farsi sentire dopo mesi di lavoro e le vacanze estive sembrano essere un sogno ancora lontano, difficile da raggiungere. Ma chi l’ha detto che per staccare la spina e rilassarsi bisogna per forza aspettare la stagione più calda?

In qualsiasi momento dell’anno è possibile vivere un’avventura indimenticabile e tornare a casa con la mente più leggera e il cuore pieno di nuovi ricordi. Ecco perché, se hai bisogno di una pausa dalla routine quotidiana non c’è niente di meglio che organizzare una fuga che ti porti, per un po’ di giorni, lontano dalle preoccupazioni e dallo stress che ti opprimono.

Fare un viaggio a marzo significa approfittare di tariffe decisamente più convenienti rispetto all’alta stagione e risparmiare sui costi di viaggio e alloggio. Viaggiare a marzo significa anche evitare le folle di turisti e godersi le destinazioni in modo più tranquillo e rilassato, senza dover fare lunghe code per visitare un museo farsi spazio in spiaggia o passeggiare per le strade del centro cittadino.

In definitiva, scegliere di partire a marzo è una scelta vincente per chi cerca un’esperienza autentica e vuole scoprire luoghi sconosciuti o meno frequentati. Ecco quindi le 10 migliori destinazioni dove viaggiare a marzo, tra città d’arte, paesaggi mozzafiato, spiagge paradisiache e grandi metropoli che ti sorprenderanno a ogni angolo.

Tokyo, il fascino di una città dalle mille anime

Vacanze a marzo: Tokyo

La prima tappa che ti consigliamo d’inserire nella tua lista di viaggi a marzo è Tokyo, la capitale del Giappone.
Questa città, nota per essere una delle più popolose al mondo, offre un mix di tradizione e modernità che affascina i turisti di ogni età: dagli imponenti e futuristici grattacieli del quartiere degli affari di Shinjuku, agli antichi templi buddisti – come quello di Sensoji, il più noto e fotografato –, dai tanti mercati di strada dove poter assaporare le specialità culinarie locali, tra cui takoyaki, onigiri, dorayaki, dango, grandi protagonisti dello street food giapponese, ai parchi e giardini dove rilassarsi in mezzo alla natura, fino ad Asakusa, considerato il cuore del centro città, dove trovi sia templi dalla storia millenaria sia negozi tradizionali dove puoi acquistare souvenir unici.
Per lo shopping griffato ti consigliamo, invece, il quartiere di Ginza; mentre se vuoi conoscere il lato più giovane, dinamico, alla moda e all’avanguardia di Tokyo, allora un giro nel quartiere di Shibuya è d’obbligo, soprattutto se vuoi vivere la vera vita notturna giapponese e la cultura pop che ha fatto di questo Paese una delle mete più gettonate per gli amanti del fumetto e dell’animazione.
Il quartiere, inoltre, è famoso per il suo il suo caratteristico incrocio, punto d’incontro di una serie di strade principali situate proprio di fronte alla trafficata stazione di Shibuya. Questo attraversamento pedonale, conosciuto per essere il più trafficato del mondo, è uno spettacolo di luci, colori e caos che ti lascerà senza parole. In più, qui si trova la celebre statua di Hachiko (la incroci uscendo dalla stazione), il cane reso famoso non solo per la sua storia ma anche per essere diventato un simbolo di fedeltà e amicizia in tutto il mondo. Un omaggio alla memoria di Hachiko è il film Hachi: A Dog’s Tale, interpretato da Richard Gere, che se non hai ancora visto ti consigliamo di guardare prima di partire per Tokyo.
Un altro buon motivo per partire per la capitale del Sol Levante è la fioritura dei ciliegi che colora di rosa la città, regalandole un tocco fiabesco e romantico che attira ogni anno migliaia di turisti. Il modo migliore per godersi lo spettacolo di Hanami, ossia la tradizione giapponese di ammirare i fiori, è stendere una stuoia sotto gli alberi in fiore dei parchi di Shinjuku Gyoen, Yoyogi, Ueno o Inokashira e gustarsi un buon picnic a base di ravioli giapponesi e sakè. Fai attenzione perché i parchi hanno regolamenti precisi, quindi assicurati di conoscere bene le norme prima di visitarli.

Isole Canarie, l’arcipelago delle meraviglie tra cielo e mare

Le isole Canarie, faro di sostenibilità nel mare delle energie rinnovabili

Le piccole isole dorate della Spagna, al largo delle coste del Nord Africa, sono paradisiache all’inizio della primavera. Le giornate si allungano e diventano più soleggiate e l’aspetto più bello è non dover fare i conti con la folla tipica dell’alta stagione.
A marzo le Isole Canarie svelano il loro splendore e la grande bellezza naturale, offrendo un incantevole mix di paesaggi che difficilmente troverai altrove. Immagina terre di origine vulcanica abbellite da una vegetazione lussureggiante e da una flora dai colori vivaci e dai profumi intensi, che offre agli amanti delle escursioni la possibilità di vivere delle impareggiabili esperienze in mezzo alla natura. Ecco, ora smettila di sognare e prenota un volo per le Canarie, dove puoi scegliere tra numerose isole quella che più ti ispira.
Tra le principali ci sono Tenerife, con la capitale Santa Cruz de Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura, Lanzarote, La Gomera, La Palma, El Hierro, Lobos e La Graciosa. L’arcipelago è un paradiso anche per gli appassionati di sport acquatici, grazie alle sue spiagge incontaminate lambite da acque dalle sfumature turchesi e cristalline, dove puoi fare snorkeling e immersioni per ammirare i fondali marini ricchi di meraviglie.
Tra i luoghi da non perdere ci sono il Parque Nacional de Timanfaya di Lanzarote, i paesaggi lunari tipici di Tenerife e il Parco Nazionale del Teide, l’architettura coloniale di Santa Cruz de La Palma, con i suoi bei palazzi rinascimentali imbiancati a calce, e il Parco nazionale di Garajonai, patrimonio Unesco, di La Gomera.

Panama, cuore antico e anima moderna

Vacanze a Marzo: Panama

Panama è un luogo ideale da visitare in qualsiasi periodo dell’anno, grazie soprattutto alla minor presenza di turisti rispetto alla vicina Costa Rica. Ma è durante i mesi di febbraio, marzo, maggio, settembre e ottobre che questo Paese dell’America Centrale si rivela in tutto il suo splendore e ti invita a scoprire le sue ricchezze nascoste.
In questo periodo dell’anno, in particolare, le giornate sono soleggiate, calde e poco piovose, ad eccezione delle province di Bocas del Toro, nel nord-ovest, e Darién, nel sud-est, in cui piove spesso durante tutto l’anno a causa del clima equatoriale.
Panama è la destinazione perfetta se quello che cerchi è il giusto mix di relax e adrenalina per non annoiarti mai. La capitale, Panama City, è una metropoli moderna e cosmopolita, che conta circa un milione di abitanti, e nello storico quartiere di Casco Viejo conserva un cuore antico con bei edifici coloniali che contrastano con gli imponenti grattacieli della città moderna.
Panama è un luogo da sogno per gli amanti della natura e se tra le tue passioni il birdwatching occupa un posto speciale, allora binocolo alla mano, raggiungi gli altopiani e prova ad avvistare quetzal splendente oppure avventurati nella regione del Darién, tra i siti patrimonio Unesco di Panama, per riuscire a scorgere la famosa aquila arpia. Oppure puoi fare snorkelling, se preferisci le attività acquatiche, e osservare da vicino il ricco e variegato ambiente marino che caratterizza le coste del Pacifico.
Un altro luogo che ti consigliamo di non perdere è la cittadina montana di Boquete, famosa per il clima fresco e l’ambiente incontaminato, dove puoi visitare le piantagioni di caffè che punteggiano la campagna. Altri punti di interesse sono il Parque Nacional Coiba, Riserve della Cordigliera di Talamanca-La Amistad/Parco nazionale La Amistad e il sito sito archeologico di Panamá Viejo.

Sri Lanka, un luogo indimenticabile tutto da scoprire

Vacanze a marzo: Sri Lanka

Il mese di marzo in Sri Lanka è un mix di natura vibrante e feste culturali. Inoltre, la prima metà del mese è anche il momento di punta per assistere alla migrazione della balenottera azzurra al largo della città balneare di Mirissa, sulla costa meridionale.
Conosciuto in passato come Ceylon, questo Stato insulare dell’Asia meridionale è un tripudio di bellezze naturali mozzafiato: dalle spiagge con le palme a fare da cornice alle acque cristalline, ai numerosi parchi nazionali che ospitano una flora e fauna straordinaria, come il famoso parco nazionale di Yala, alle rigogliose piantagioni di tè e fino alle lussureggianti foreste pluviali. Il clima in questo periodo è spesso caldo e soleggiato e questo ti permette di esplorare in lungo e in largo, senza fretta, le meraviglie di questo splendido Paese, che comprendono gli antichi templi buddisti, come il noto Tempio del Dente di Kandy, dove puoi anche assistere a diversi rituali tradizionali, tra cui la purificazione della reliquia del dente di Buddha con un’acqua profumata detta Nanumura Mangallaya.
Le temperature sono favorevoli anche per fare dei safari alla ricerca degli elefanti selvatici e leopardi, avventurandoti in luoghi dove la natura la fa da padrona come Ella oppure in posti dove arte e storia si intrecciano, come l’antica Sigiriya, con la sua famosa Rocca del Leone.
Altri luoghi da non perdere sono la città di Colombo, soprannominata “il giardino d’Oriente“, con il suo antico bazar di Pettah, il tempio buddista Gangaramaya Temple e il meraviglioso Viharamahadevi Park, il complesso rupestre di Dambulla e l’Hikkaduwa National Park.

Mendoza, terra del vino e delle emozioni

Vacanze a marzo: Mendoza

Mendoza è una bellissima città dell’Argentina centro-occidentale ed è situata su una delle più importanti vie di comunicazione tra Argentina e Cile. La sua vicinanza alla Ande la rende una delle mete più amate dagli amanti degli sci che scelgono Mendoza come punto di riferimento per le loro vacanze invernali.
Ma Mendoza non è solo la destinazione perfetta per gli appassionati di sport invernali, è anche il luogo ideale per scoprire i segreti della produzione di vino in questo angolo del mondo. Quindi, se non sai mai dire di no ad un buon calice di nettare degli Dei, allora marzo è il mese perfetto per visitare Mendoza perché puoi partecipare alla Fiesta de la Vendimia, la festa che ogni anno viene organizzata proprio in questo periodo per celebrare la raccolta dell’uva.
Ti consigliamo di fare un giro anche tra le varie zone vinicole di Maipú, Luján de Cuyo e Valle dell’Uco, tra le tappe di Las Rutas del Vino, e fermarti in una delle tante aziende vinicole aperte al pubblico per assaggiare i frutti del loro lavoro, come il Malbec, uno dei vini più apprezzati al mondo. Inserita nella nuova guida Michelin 2024, Mendoza fu fondata nel lontano 1561 e nel tempo è cresciuta in modo esponenziale diventando una delle più importanti città dell’Argentina. Tra i luoghi che ne raccontano la storia e le vicende che hanno segnato la sua evoluzione ci sono Plaza Independencia, Plaza España, la Basilica di San Francesco, il Parque General San Martín, con la sua Fuente de los Continentes (Fontana dei Continenti) e Cerro de la Gloria (Collina della Gloria), Le Terme di Cacheuta, il Parco Provinciale dell’Aconcagua, Puente del Inca e il monumento del Cristo Redentore delle Ande.

Northern Rivers, un posto magico e suggestivo

Vacanze a marzo: Northern Rivers

Questo angolo nord-orientale del Nuovo Galles del Sud, sito tra 590 e 820 chilometri a nord della capitale Sidney, è stato devastato da massicce inondazioni nel 2022, ma dopo gli sforzi per cercare di recuperare la normalità, ora è un luogo che merita di essere visitato per le sue bellezze naturali e i suoi paesaggi lussureggianti.
La lunghe strade panoramiche che conducono alle splendide spiagge del Pacifico, dove potersi immergersi nelle acque cristalline, le valli lussureggianti e la grande fascia costiera, con le sue famose città balneari come Byron Bay, dove si trovano le celebri Minyon Falls, e Ballina, collegata a Lennox Head da una meravigliosa passeggiata, punto in cui la foresta pluviale incontra il mare, il ricco entroterra e la deliziosa cucina hanno fatto guadagnare a Northen Rivers un posto nella classifica dei 24 Best Places to Go in 2024 stilata dalla rivista Condé Nast Traveler.
In più, proprio a marzo del 2024, le spiagge di Northen Rivers ospiteranno l’Australian Pro Adaptive Surfing Championship, l’evento internazionale che coinvolge surfisti disabili provenienti da ogni parte del Paese.
Marzo è un periodo particolarmente bello per visitare questa zona, con il clima che regala calde giornate dalle temperature piacevoli. Naviga in barca o in kayak tra i bellissimi estuari, le splendide spiagge e la natura selvaggia della Tweed Valley, fai una sosta sulla costa di Kingscliff o rilassati a Cabarita Beach, rinomata per gli eventi di surf e gli hotel sulla spiaggia. Ti consigliamo di visitare anche il Wollumbin National Park e la Lismore Regional Gallery.
Non dimenticarti di provare anche i piatti della cucina locale da Bircher Bar, The Dirty Wilson o al Ghetto Babe Street Eats. Per un cocktail e musica dal vivo, invece, l’indirizzo giusto è il Dusty Attic.

Raja Ampat, un paradiso sulla terra

Vacanze a marzo: Raja Ampat

Ci vuole un po’ di tempo per raggiungere le isole Raja Ampat: si vola prima a Jakarta e poi a Sorong, dove la maggior parte dei viaggiatori si imbarca su una nave da crociera. Ma una volta che si arriva a destinazione, la natura lussureggiante e la ricca biodiversità, gli specchi d’acqua che vanno dal blu intenso al turchese, e la barriera corallina con la sua ricca vita marina, valgono ogni minuto di viaggio. Le isole Raja Ampat sono un vero e proprio sogno per i subacquei, dove un’immersione media permette di avvicinarsi a mante, tartarughe embricate e migliaia di specie di pesci colorati. Non c’è un momento sbagliato per visitarla, ma il mese di marzo è quello che offre il clima migliore per le immersioni, con meno pioggia e acque più calme che contribuiscono a rendere la visibilità ancora più chiara.
Il modo più popolare per esplorare Raja Ampat è quello di prenotare una piccola crociera o uno yacht, e ci sono diverse opzioni tra cui scegliere. Se vuoi provare l’esperienza della crociera alla scoperta dell’incontaminato arcipelago indonesiano orientale, ti consigliamo di salpare con Aqua Expeditions e scegliere il suo yacht esploratore a lungo raggio che raggiunge le destinazioni più interessanti e suggestive della regione, come il Parco Nazionale di Komodo, il gruppo delle isole Molucche, dette anche Isole delle Spezie, un nome legato al loro passato coloniale, le isole di Raja Ampat e la Papua Occidentale. È possibile scegliere tra tour di 7 o 12 giorni. L’imbarcazione dispone di 15 suite affacciate sul mare e di una spa, e gli ospiti possono partecipare ad attività come lo snorkeling, kayak, le immersioni alle stazioni di pulizia delle mante e la ricerca di particolari specie di uccelli che sono presenti solo in questa parte del mondo.
Tra le isole dell’arcipelago che ti consigliamo di visitare c’è Waigeo, con la bella cittadina di Waisai, Batanta, dove si trova il monte Gunung Batanta considerato la vetta più alta delle Raja Ampat, alto circa 1.184 metri, Salawati, con le le foreste equatoriali che ricoprono buona parte della superficie, e Misool, dalle spiagge che sembrano dipinte.

Vietnam, tra tradizione e modernità

Vacanze a marzo: Vietnam

Ci sono innumerevoli ragioni per visitare il Vietnam, un paese affascinante e ricco di storia, cultura e bellezze naturali. Il mese di marzo, poi, è il periodo perfetto per scoprire le bellezze di questo gioiello del Sud-Est asiatico: il clima è piacevolmente caldo e asciutto, ideale per vivere avventure che non ti deluderanno e sapranno regalare emozioni indimenticabili. È il momento perfetto per rilassarsi sulle spiagge del sud ma anche il momento giusto per fare trekking sulle scoscese montagne del nord.
Ti stupirà l’architettura coloniale francese di Ho Chi Minh, una città piena di energia e di vita, dove non puoi lasciarti scappare l’occasione di visitare la Basilica di Notre Dame di Saigon, il Saigon Central Post Office, progettato da Gustave Eiffel, l’ingegnere che fece anche la Tour Eiffel, il Palazzo della Riunificazione, la Pagoda di Giada dell’Imperatore, dallo stile architettonico tipico cinese, e il Ben Thanh Market, il grande mercato coperto, tappa imperdibile per un giro di shopping alla ricerca di souvenirs.
Un altro buon motivo per visitare il Vietnam in questo periodo dell’anno è il Festival del Tempio Hung King, che celebra i leggendari Re Hung, fondatori del Vietnam. Altri luoghi che vale la pena visitare sono il Delta del Mekong, che offre uno sguardo sulla vita tradizionale vietnamita e ti permette di conoscere le tradizioni e la cultura della regione, il distretto di Khoai Chau, dove a marzo si svolge il festival Chu Dong Tu, con processioni di draghi dorati riccamente ricamati, le verdi risaie terrazzate di Sapa, che danno forma a un paesaggio mozzafiato, le iconiche formazioni calcaree che caratterizzano la baia di Halong, l’incantevole Hoi An, città delle lanterne e patrimonio Unesco, e la bella Hue, la città imperiale dalla storia ricca e affascinante.

Phuket, una meraviglia tropicale

Vacanze a marzo: Phuket

Phuket, soprannominata la “perla del mare delle Andamane“, è la più grande isola della Thailandia ed è rinomata per le sue splendide spiagge, la vivace vita notturna e la ricchezza culturale. L’isola vanta acque turchesi, spiagge sabbiose incontaminate e giungle lussureggianti, che la rendono un vero e propio paradiso per gli amanti della natura, alla ricerca di un luogo capace di coniugare avventura, relax e benessere.
Puoi crogiolarti al sole a Patong Beach, la località balneare più conosciuta della zona, vivere l’atmosfera vibrante di Bangla Road, con i suoi vivaci bar e locali notturni, e assaporare le prelibatezze locali nei mercati di strada. Ti consigliamo di visitare la storica Old Phuket Town, che offre uno sguardo sulla cultura dell’isola e conserva ancora gli edifici in stile sino-portoghese.
E se cerchi l’avventura di certo non avrai difficoltà a trovarla: puoi dedicarti allo sport e fare ad esempio snorkeling, oppure immersioni o ancora usare il kayak per esplorare le scogliere calcaree e le lagune nascoste della baia di Phang Nga. E per una gita di un giorno, imperdibili l’isola Phi Phi, la James Bond Islande Similan Island, luoghi straordinari, circondati da acque cristalline e dalle tonalità cangianti, che ti faranno innamorare a prima vista.
Tra gli altri luoghi iconici da visitare non possiamo non citare i templi di Wat Chalong e al Big Buddha, il Santuario degli elefanti, Promthep Cape, il punto più a sud dell’isola che offre una vista panoramica sul mare, Karon View Point, un altro punto panoramico da cui si può godere di un favoloso panorama sulle spiagge di Karon, Kata Yai e Kata Noi.

Budapest, la perla del Danubio

Budapest insolita: la guida alternativa oltre il relax delle terme

Hai pochi giorni a disposizione ma vuoi comunque concederti una vacanza per rilassarti e ritrovare il tuo equilibrio? Non è necessario andare troppo lontano per trovare la meta perfetta, quello che fa la differenza è scegliere il posto giusto per lasciarsi alle spalle lo stress quotidiano e godersi un po’ di meritato riposo. Se stai cercando idee su dove viaggiare a marzo in Europa, la risposta è Budapest, la splendida capitale dell’Ungheria che incanta e conquista il cuore di ogni visitatore.
Conosciuta come la “perla del Danubio“, Budapest è una città ricca di storia e cultura, con un mix perfetto tra il suo passato glorioso e la modernità dei giorni d’oggi, che per alcune particolari caratteristiche che l’accomunano a Parigi è soprannominata “Parigi dell’Est“.
Famosa per le sue acque termali, perfette per rilassarsi e rigenerarsi, magari in compagnia della propria dolce metà, Budapest vanta numerosi luoghi d’interesse che ne fanno una delle capitali europee più amate. Tra le attrazioni imperdibili ci sono il Castello di Buda, il Bastione dei Pescatori, da cui si può godere di uno splendido panorama sul Danubio, la Chiesa di San Mattia, uno degli edifici più antichi della città, l’edificio del Parlamento ungherese e Le Gellert, tra i più grandi centri termali della capitale ungherese. Una vacanza a Budapest è quello che serve per staccare la spina e immergersi in un’atmosfera unica, tra le strade acciottolate della città vecchia e i suoi numerosi mercati, come il Mercato Centrale, dove potrai assaggiare i piatti tipici della cucina locale.