Sai quali sono i veicoli Euro 4 autorizzati a circolare a Milano? Il capoluogo della Lombardia prevede alcune limitazioni per questa categoria, in questo articolo facciamo un po’ di chiarezza.

Tra le grandi città italiane, a causa del pesante inquinamento, Milano è la più agguerrita nella lotta alle emissioni dei veicoli a motore. Già diverse categorie di vetture non possono circolare all’interno delle zone a traffico limitato in Area B e Area C e le restrizioni diventeranno ancora più severe nei prossimi anni, con l’obiettivo di eliminare gradualmente i veicoli più vecchi.

Quali sono i veicoli Euro 4 autorizzati a circolare a Milano?

Come Roma, anche la città meneghina si prepara a stringere ulteriormente sul versante mobilità.

Per evitare sgradevoli sanzioni, è bene riassumere la situazione del blocco antismog:

  • Autovetture benzina: le Euro 4 saranno ammesse fino al 30 settembre 2028;
  • Autoveicoli diesel:
    • Fino al 30 settembre 2024: sono ammessi gli Euro 4 con FAP (Filtro Antiparticolato) efficiente, che garantiscono emissioni di particolato pari o inferiori a 0,0045 g/km (valore riportato sul campo V.5 della carta di circolazione) oppure a 0,01 g/kWh;
    • Dal 1° ottobre 2024: divieto di circolazione per tutti i veicoli diesel Euro 4, anche con FAP.

Sono esclusi da questi divieti i residenti in Area B e C, che possono ottenere deroghe temporanee o permessi speciali per circolare con veicoli non conformi, i veicoli commerciali e gli autobus, per i quali sono previste deroghe speciali per veicoli Euro 4 con FAP efficiente fino al 30 settembre 2024.

I divieti di circolazione per i veicoli Euro 4 in Lombardia

In tutta la Lombardia sono attivi i divieti antismog e le limitazioni per i veicoli diesel Euro 4. Questi ultimi in particolare non possono circolare nei giorni feriali dalle 7.30 alle 19.30 in 209 dei comuni in Fascia 1 (inclusa Milano) e nei comuni di Fascia 2 con più di 30.000 abitanti (Lecco, Vigevano, Abbiategrasso e S. Giuliano Milanese). Queste limitazioni sono permanenti e valgono tutti i giorni dell’anno dal lunedì al venerdì.

Fino al 30 settembre 2024 sono esclusi dal divieto di circolazione i veicoli commerciali e autobus Euro 4 con FAP efficace (emissioni di particolato ≤ 0,0045 g/km o ≤ 0,01 g/kWh – campo V.5 carta di circolazione) e chi aderisce al servizio MoVe-In della Regione, che consente la circolazione degli Euro 4 o inferiori con un limite di chilometraggio annuale.

Area B Milano: i veicoli Euro 4 autorizzati a circolare

Nella zona a traffico limitato in Area B, che coincide con gran parte del territorio di Milano, vige il divieto di accesso e di circolazione per i veicoli inquinanti e per quelli per il trasporto merci lunghi oltre 12 metri dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 festivi esclusi.

In particolare, i mezzi coinvolti in questa limitazione sono:

  • Diesel Euro 4 e inferiori (inclusi bifuel gasolio-GPL e gasolio-metano);
  • Veicoli per il trasporto persone diesel Euro 5 (con deroghe);
  • A partire dal 1° ottobre 2028: anche i veicoli benzina Euro 4.

Area C Milano: i veicoli Euro 4 autorizzati a circolare

L’Area C è la zona a traffico limitato che corrisponde alla Cerchia dei Bastioni, il centro storico di Milano.

Qui l’accesso è libero e gratuito per alcune categorie di veicoli, come gli scuolabus, ed è a pagamento con un ticket giornaliero per tutti gli altri dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, tranne sabato e festivi (almeno fino al prossimo autunno).

Altre categorie di veicoli che possono entrare gratuitamente in Area C sono le auto elettriche ibride, con alcune eccezioni, per incentivare la mobilità sostenibile e quella elettrica rispetto alle auto a carburante.

Quando l’area C è attiva, i veicoli che non possono circolare sono:

  • Diesel Euro 4 per trasporto persone e merci (anche con ticket);
  • Automobili diesel Euro 5 (anche con ticket).

I divieti sono destinati ad estendersi per gli Euro 4:

  • Dal 1° ottobre 2024: autobus di linea diesel Euro 4 con FAP aftermarket (cioè installato prima del 31/12/2018);
  • Dal 1° ottobre 2027: veicoli benzina Euro 4.

Esistono diverse tipologie di deroghe, oltre che per i residenti in Area C, anche per esempio per l’accesso per motivi di salute, per i taxi e NCC fino a nove posti, gli operatori sanitari e i veicoli delle persone con disabilità.