La Via Francigena in Sicilia è un antichissimo cammino che sin dall’età arcaica mette in comunicazione le sponde del Mar Tirreno con le sponde del Mar Mediterraneo. Se sei un amante dei trekking più wild, preparati! Perché questo è un viaggio che ti condurrà alla scoperta del lato più autentico della regione!  

Cos’è la Via Franciegena

La Via Francigena è uno dei più famosi itinerari di turismo sostenibile in Italia. Un tempo, l’insieme di vie che ne facevano parte collegava le zone sotto il dominio dei Franchi (in Francia e Germania) a Roma, raggiungendo la Puglia, da dove i pellegrini si imbarcavano per raggiungere la Terra Santa.

In Italia, la Via Francigena si divide in più percorsi che si diramano in diverse regioni: Piemonte, Toscana, Lazio, Puglia e anche Sicilia.

La Via Francigena in Sicilia

La Magna Via Francigena è un percorso antico che collega da secoli il nord con il sud della Sicilia. Partendo da Palermo e arrivando ad Agrigento, incrocia la via di transumanza verso le Madonie nel territorio di Corleone e Castronovo di Sicilia.

In questo articolo ti spiegheremo come percorrere il cammino della Via Francigena in Sicilia e ti daremo ogni informazione utile per arrivare preparato al tuo viaggio.

Scopri le tappe della Magna Via Francigena in Sicilia

Antichi percorsi, strade di transumanza e strade secondarie compongono il sentiero della Via Francigena, che da sempre collega Palermo ad Agrigento. Il percorso è composto da 8-9 tappe, ciascuna di 20-25 chilometri, per un totale di 183 km. Questo itinerario storico-culturale, ideato dall’Associazione “Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia”, è inserito in un progetto più ampio sulle Vie Francigene di Sicilia.

La Magna Via Francigena inizia di fronte alla Cattedrale di Palermo e raggiunge Monreale e la sua Cattedrale, camminando fianco a fianco con un itinerario religioso chiamato l’Itinerarium Rosaliae. Lungo il sentiero attraverserai paesi sospesi nel tempo, città storiche, campagne, vette e un mare meraviglioso.

Ecco le tappe della Magna Via Francigena:

  • Palermo- Monreale- Santa Cristina Gela
  • Santa Cristina Gela – Corleone
  • Corleone – Prizzi
  • Prizzi – Castronovo di Sicilia
  • Castronovo – Cammarata – San Giovanni Gemini
  • Cammarata – San Giovanni Gemini – Sutera
  • Sutera – Racalmuto/Grotte
  • Racalmuto – Joppolo Giancaxio
  • Joppolo Giancaxio – Agrigento

Come ottenere le credenziali della Magna Via Francigena

L’associazione Cammini Francigeni di Sicilia rilascia ai camminatori un documento che attesta lo status di pellegrino e che potranno timbrare ad ogni tappa. Grazie a questo documento avrai accesso agevole alle strutture di accoglienza lungo il percorso.

Prima di partire, puoi richiedere le credenziali sul sito ufficiale Vie Francigene di Sicilia.

Per ottenere il Testimonium, invece, dovrai percorrere almeno gli ultimi 100 km a piedi o gli ultimi 150 km in bicicletta.

La segnaletica del cammino, dove dormire e altre informazioni

Sulla Magna Via Francigena troverai lo stile di segnalazione convenzionale europeo, bianco e rosso, con il pellegrinetto a indicare la direzione del cammino.

Cercare i segnali lungo il percorso potrebbe non essere sempre semplice, poiché possono essere danneggiati o resi poco visibili dalla vegetazione o dal degrado naturale.

Dove dormire lungo il percorso

Troverai numerose strutture pronte ad accoglierti a prezzi vantaggiosi lungo il percorso della Magna Via Francigena. Molte di queste strutture sono nate proprio grazie al cammino, quindi accolgono con particolare attenzione i pellegrini.

Quando fare la Magna Via Francigena in Sicilia

La primavera e l’autunno sono i periodi migliori per percorrere la Magna Via Francigena. In estate i paesaggi sono particolarmente belli e colorati di ocra, ma le temperature potrebbero essere molto alte. In inverno, invece, bisogna essere particolarmente organizzati a causa della presenza di neve ad alta quota.

Come raggiungere la Sicilia

In Aereo:

Per raggiungere la Sicilia in modo rapido, puoi optare per un volo. L’Aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo offre numerosi voli nazionali e internazionali, collegando la città a molte destinazioni italiane ed europee. Trapani dispone dell’Aeroporto di Trapani-Birgi, che offre principalmente voli nazionali e alcuni collegamenti europei. L’Aeroporto di Catania-Fontanarossa è il più grande dell’isola e offre una vasta scelta di voli nazionali e internazionali verso molte città italiane ed europee, nonché altre destinazioni nel resto del mondo. Comiso ospita l’Aeroporto di Comiso-Pio La Torre, con principalmente voli nazionali e alcuni collegamenti europei.

In auto:

Se desideri goderti la bellezza della penisola italiana, puoi raggiungere la Sicilia direttamente in auto. Una volta arrivato al porto di Villa San Giovanni in Calabria, percorrendo la E45, dovrai imbarcarti per attraversare lo Stretto e arrivare a Messina. Puoi utilizzare i traghetti delle compagnie Caronte&Tourist o BlueFerries se desideri imbarcare anche il tuo veicolo. Altrimenti, puoi optare per gli aliscafi della Ustica Lines che collegano Messina a Reggio Calabria. Se stai valutando l’opzione di fermarti qualche giorno extra per visitare l’isola, scopri di più su cosa vedere in Sicilia!

In nave:

Se desideri vivere la tua vacanza sull’isola in modo diverso e girarla con il tuo mezzo, puoi optare per il traghetto. Soprattutto in estate, i collegamenti via mare con la Sicilia sono gestiti dalle compagnie Grimaldi Lines, GNV e Moby Lines. Se ti trovi a nord di Roma, il modo più efficiente e veloce per raggiungere Palermo è scendere a Civitavecchia e prendere la nave che in una sola notte ti porterà a destinazione. L’alternativa valida è partire dal porto di Napoli. Altrimenti, da Livorno e Genova il viaggio diventa più lungo e noioso, visto che ci vuole più di un giorno di navigazione per raggiungere il porto di Palermo, anche a causa della lentezza delle navi utilizzate.

In treno:

Un’ulteriore opzione per raggiungere la Sicilia è il treno. Tuttavia, è un mezzo costoso e lento, e in alcuni casi potresti dover effettuare cambi a seconda della tua stazione di partenza. Il tempo di percorrenza è di circa 16 ore per le partenze dal centro della penisola, e il prezzo non è inferiore ai 100,00 € a persona per un solo viaggio.

Qualunque sia il mezzo con cui sceglierai di arrivare in Sicilia, tieni conto che arrivato lì il modo più comodo per spostarsi è sicuramente l’auto. Per rendere ancora più veloce il tuo viaggio, puoi usufruire del servizio di telepedaggio in autostrada.

Scopri la Magna Via Francigena in Sicilia e immergiti in un viaggio unico attraverso i secoli di storia e cultura che questa regione ha da offrire. Un po’ come i percorsi del cammino di Santiago, anche la Via Francigena un’esperienza fantastica!