Milano, la capitale della moda e del lusso in Italia, registra un altro primato: Via Montenapoleone è stata, infatti, confermata come la strada più cara in Europa.

Vetrine scintillanti, firme esclusive, nomi dell’alta moda. Gli occhi si perdono rapiti da tanta bellezza ed eleganza, gettando uno sguardo veloce all’interno dei negozi, la fila per entrare che cresce nei giorni di maggior afflusso, la magia di un acquisto importante e desiderato, il glamour di una passeggiata nel mondo della moda.

Andiamo alla scoperta di Via Montenapoleone, come canta la vecchia canzone di Peter Van Wood negli anni Cinquanta, «il salotto di Milano, ritrovo delle signore dell’élite della città» e luogo culto della Milano più ricercata e ammirata.

Via Montenapoleone è la via più cara d’Europa

Via Montenapoleone, o Monte Napoleone, una delle vie che compongono il quadrilatero della moda milanese, deve il suo nome all’Istituto finanziario fondato nel 1805 da Napoleone, appunto, per sostenere il debito pubblico accumulato dalla Repubblica Cisalpina.

Secondo il report “Main Streets Across the Word – giunto alla 33ma edizione e redatto dalla società immobiliare americana Cushman&Wakefield – la via milanese è la seconda strada più esclusiva e cara al mondo e la prima in Europa, preceduta solo dalla iconica Fifth Avenue di New York, protagonista indiscussa del lusso mondiale.

Via Montenapoleone recupera una posizione rispetto all’anno precedente quando aveva guadagnato il terzo posto, scavalcando concorrenti di tutto rispetto come la lussuosa New Bond street di Londra e gli eleganti Champs Élysées di Parigi e superata al secondo posto dalla coloratissima Tsim Sha Tsui Street di Honk Kong.

La società americana ha messo in ordine le vie del lusso di 50 nazioni nel mondo usando come parametro principale il costo degli affitti dei negozi e Via Montenapoleone ha registrato un aumento del canone per gli affitti commerciali di circa il 20% rispetto all’anno precedente. Secondo la ricerca, la richiesta è di circa 18.000 euro al mq, ben più alta rispetto ai 15.219 di Tsim Sha Tsui Street (al terzo posto), ai 14.905 euro di New Bond Street (al quarto posto) e agli 11.414 degli Champs-Elysées parigini (al quinto posto).

Fifth Avenue a New York mantiene saldamente il primo posto con una cifra che rappresenta quasi il doppio di quella richiesta dalla capitale francese: per un affitto di un locale commerciale nella via più esclusiva della Grande Mela occorrono infatti circa 20.400 euro al mq.

Montenapoleone, la meta di tanti clienti e turisti

Anche se non adatta a tutte le tasche, Via Montenapoleone si conferma una delle vie più frequentate della città, complice anche la possibilità di incrociare qualche vip in procinto di fare spese o in giro per una semplice passeggiata.
È stato calcolato che nei primi dieci mesi del 2023 circa 8,6 milioni di persone abbiano visitato la via simbolo del lusso, registrando un aumento del 36% rispetto al 2022. Sono cresciuti anche i clienti sia italiani sia stranieri che amano acquistare nei prestigiosi negozi presenti, con dati del + 40,3 % rispetto al 2022 per gli italiani e numeri positivi anche per i turisti stranieri. I clienti fuori dall’Italia e provenienti dagli Stati Uniti sono infatti cresciuti del 12%, dalla Russia con + 50% e dalla Cina con un sorprendente + 454%.

I periodi più gettonati per lo shopping di lusso sono naturalmente quelli della Fashion Week e della Design Week, dove la città meneghina diventa protagonista dell’interesse mondiale di esperti del settore, personaggi famosi e moltissimi appassionati provenienti da tutto il mondo.

In questo periodo poi, approfittando dei saldi, ci si può anche avventurare per regalarsi un articolo firmato, magari agognato da tempo. Alcune persone, preferiscono rinunciare o posticipare i regali di Natale pur di concentrarsi sulle possibilità offerte dai forti ribassi del periodo e si tuffano nelle vie del centro a caccia di qualche affare imperdibile.

Cosa vedere a Milano e dintorni

Milano ha molto da offrire ai suoi tanti visitatori con mostre, musei, concerti ed eventi in qualsiasi periodo dell’anno ed è sempre piacevole visitarla, anche solo per una passeggiata ammirando le numerose vetrine in centro. Per una visita più comoda, considerando le possibili nuove norme per la chiusura del centro storico, ti consigliamo di parcheggiare nelle strisce blu, che puoi pagare comodamente tramite app.

Naturalmente, anche i più piccoli si possono divertire con proposte interessanti come il Muba, il Museo per Bambini, e il Museo di Storia Naturale, oppure con l’Acquario e la Civica Stazione Idrobiologica e con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia. Ma Milano non è solo moda e grattacieli, puoi anche fare una bella gita fuori porta per rilassarti e visitare, ad esempio, il Parco Naturale lombardo della valle del Ticino o l’Abbazia di Chiaravalle.
Oppure dedicarti allo sport sulle piste da sci distanti solo due ore di macchina dal capoluogo lombardo: i Piani di Bobbio e Foppolo in Lombardia, Alpe di Mera e San Domenico di Varzo in Piemonte, Champorcher e Pila in Valle d’Aosta.