In questo articolo ti presentiamo 4 destinazioni per un viaggio sostenibile in Germania: sono tutte immerse nel verde e all’insegna del turismo lento e green.

La Germania promuove il turismo sostenibile con proposte di viaggi slow che invitano a scoprire il territorio a piedi o in bicicletta. Dimentica la fretta, lasciati guidare dalla natura e immergiti in 4 destinazioni da raggiungere in treno, tra sostenibilità e avventura.

Le 4 destinazioni per un viaggio sostenibile in Germania

Pronta ad accogliere nelle grandi città il pubblico degli Europei 2024, la Germania non dimentica i turisti che intendono visitarla a prescindere dagli eventi sportivi e, conscia del fatto che per il 64% dei turisti la sostenibilità è un criterio fondamentale per la scelta delle mete, incoraggia il turismo nelle località che fanno dell’ecologia il proprio cavallo di battaglia.

L’Algovia, tra la natura e i sapori della Baviera

Tra castelli che sembrano usciti dalle fiabe e i campi fioriti degli alpeggi, la Baviera è uno stato che non offre solo paesaggi da cartolina ma anche atmosfere rilassate e tradizioni preservate con amorevole cura.
L’Algovia, o Allgäu, è una regione ricca di storia, cultura e tradizioni secolari, immerse tra laghi e colline verdeggianti. È una terra che dimostra la propria sostenibilità in ogni modo: nella mobilità, a piedi o in bicicletta, nelle strutture, come le terme, e nei prodotti gastronomici, rigorosamente a km0. Qui il marchio regionale, un cubo bianco e blu con la scritta “Allgäu”, contraddistingue e certifica tutti i prodotti locali, come i formaggi di malga, il miele montano, il pesce lacustre, il pesto con le cime di abete e la birra prodotta artigianalmente nei birrifici storici.

In funicolare nella Selva di Turingia

La Selva di Turingia, a nordest di Francoforte, nel cuore verde della Germania, è un paradiso per gli amanti della natura e per gli appassionati di escursioni e di nordic walking. È qui che si torva il Rennsteig , il sentiero escursionistico più famoso della Germania, lungo 169,3 km.
Il modo migliore per raggiungere questo spettacolo è salire a bordo della Oberweissbacher Bergbahn, la funicolare a scartamento normale più ripida del mondo, inaugurata nel 1923 e oggi considerata un monumento storico. Il museo interattivo “Maschinarium” alla stazione d’arrivo dimostra che la Oberweissbacher Bergbahn non è solo un’opera d’ingegneria, ma anche un modello di ecosostenibilità. La mobilità su rotaia è già di per sé un’alternativa ecologica all’automobile, ma in questo caso lo è ancora di più. Grazie infatti a un ingegnoso sistema di recupero dell’energia, la funicolare sfrutta la discesa per generare l’elettricità necessaria alla risalita, rendendo il viaggio a emissioni zero.
Il tragitto dura circa 18 minuti su un dislivello di 323 metri, con una pendenza che raggiunge il 25%. Si parte da Obstfelderschmiede e si arriva a Lichtenhain dopo 1,4 km. Nel tragitto i passeggeri sono avvolti dalle vedute mozzafiato delle foreste rigogliose e delle cime incontaminate della Turingia, in un viaggio che ricorda quelli del Bernina Express e del Treno del Foliage.

Sull’isola di Sylt

Sylt, la più grande delle isole Frisone settentrionali, si trova nel Mare del Nord e fa parte del Parco Nazionale del Watt dello Schleswig-Holstein. Qui il tempo segue il ritmo delle maree e le spiagge bianche battute dal vento si stendono a perdita d’occhio. Oltre la metà dell’isola è un’area protetta. Tra il Watt, le spiagge dorate e le brughiere selvagge, ci sono 12 imperdibili località illuminate dalla luce di cinque fari e attraversate da una fitta rete di sentieri escursionistici e ciclabili.
Sylt è un’oasi di ecosostenibilità all’avanguardia: bici, scooter e carrozzine elettriche scorrono silenziose sulle strade, alimentate da un sistema di recupero energetico innovativo. L’impegno per la tutela dell’ambiente si traduce in iniziative concrete, come il food-truck vegano, la campagna “Bye Bye Plastica” e i “Beach Clean Days”.

Nel Parco Nazionale dell’Eifel

Il Parco Nazionale dell’Eifel, in Renania settentrionale-Vestfalia, offre una natura spettacolare da esplorare attraverso i numerosi sentieri che conducono ai suoi angoli più belli e selvaggi, come il Wilderness Trail, che si estende per oltre 85 km. All’interno del parco è possibile praticare il wild watching, per osservare gli animali selvatici ed è il luogo ideale per chi fa turismo astronomico: qui infatti c’è il primo International Dark Sky Park, che organizza passeggiate notturne guidate e seminari di astronomia per aiutare i visitatori a riconoscere le stelle.