Chi non è mai rimasto incantato dalla bellezza senza tempo della suggestiva Praga, fervida capitale della Repubblica Ceca? Conosciuta anche come “la città delle cento torri”, Praga affascina i viaggiatori di tutto il mondo con la sua fusione di storia e modernità. Chiunque la visiti non ha dubbi: è una città dalle innumerevoli sfaccettature, pronta ad affascinare tutti quelli che si avventurano tra le sue strade. Prima di organizzare un viaggio a Praga, però, è bene informarsi a priori su vari aspetti per rendere l’esperienza memorabile. In questo articolo vi diciamo quali sono le dieci cose da sapere prima di visitare la capitale ceca: a quante non avevate ancora pensato?

Cosa sapere prima di visitare Praga

Chi non è mai stato a Praga si sarà in ogni caso fatto un’idea della bellezza della città guardando foto di parenti e amici, oppure curiosando tra i siti web. Non è un mistero per nessuno che Praga sia considerata l’apoteosi dell’architettura europea: le chiese gotiche e i sotterranei romanici si intervallano tra i palazzi e i giardini barocchi, mentre le forme eleganti degli edifici in stile Liberty si fondono con opere cubiste, creando una capitale che non somiglia a nessun’altra al mondo.
Ma Praga non è un paradiso solo per chi ama l’arte: a detta degli amanti del buon bere, varrebbe la pena recarsi nella capitale ceca solo per gustare la fresca birra alla spina servita dalle migliori birrerie della città.
I romantici, invece, giurano che è raro vedere altrove un fiume bello e animato come la Moldava. Gli amanti della natura, da parte loro, sono della stessa idea: Praga ha più di duecento bellissimi parchi, di cui alcuni risalenti addirittura al Medioevo! Ma, tralasciando quello che ormai sanno quasi tutti: cosa è davvero necessario sapere prima di partire per visitare Praga? Ci sono degli aspetti che è ragionevole considerare prima di acquistare il biglietto aereo: piccole sfumature che possono sembrare irrilevanti (oppure a cui non si pensa quasi mai) ma che potrebbero svoltare in meglio la vacanza.

Ecco quali sono le dieci cose da sapere e da considerare prima di organizzare un viaggio a Praga, a partire dal periodo migliore per il viaggio fino alle attività assolutamente da non perdere.

Quando andare a Praga e quanti giorni servono per visitarla

Praga ha un clima continentale che rende le visite ottimali tra maggio e settembre, dal momento che in inverno la città è solitamente molto fredda e la neve non manca. Inoltre è sempre molto affollata di turisti, quindi suggeriamo di programmare a priori gli spostamenti e prenotare le attrazioni che si decidono di visitare. Se scegliete un hotel in centro, prenotate tutte le visite e create un percorso giornaliero che vi permetta di muoversi con i mezzi pubblici (senza considerare lunghe distanze), per visitare la città vi saranno sufficienti tre giorni completi. Alle stesse condizioni c’è la possibilità di visitarla anche solo per un weekend, mentre se avete a disposizione più tempo e amate andare “all’avventura” senza programmare nulla, riuscirete a visitarla bene in cinque o sei giorni.

Cosa indossare per visitare Praga

I tacchi a Praga sono aboliti! La città è meritevole di essere vissuta a piedi, per cui consigliamo di fare spazio in valigia per scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo. Se decidete di viaggiare in inverno, potrebbe anche nevicare per cui munitevi di scarponi alti e comodi. Un’accortezza efficace è anche quella di vestirvi a strati: in città fa molto freddo in alcuni periodi dell’anno, ma nei locali è davvero caldo e sentirete sicuramente la necessità di togliervi qualche indumento di dosso.

Dove dormire a Praga

I quartieri più affascinanti e comodi per alloggiare a Praga sono tanti e tutti centrali, ma, essendo in centro, sono anche quelli più vivaci. Quelli più vicini alle principali attrazioni turistiche sono Malá Strana e Nové Město, caratterizzati da una spensierata vita notturna per la presenza di numerosi pub e discoteche.
Il quartiere di Piazza Venceslao, invece, è abbastanza tranquillo durante il giorno ma, a partire dalla sera, si trasforma in una continua festa. Chi desidera più tranquillità può optare per scegliere un alloggio a Vinohrady o Holešovice, più periferici rispetto agli altri ma ben collegati e con sistemazioni a buon prezzo.

Praga, Old Town

Come arrivare in centro a Praga con autobus o metropolitana

Se desiderate raggiungere il centro di Praga in maniera rapida e conveniente una volta atterrati all’aeroporto, la soluzione migliore è quella di prendere un autobus o la metropolitana.
Praga ha una rete di mezzi pubblici molto efficiente e ben collegata con tutti i quartieri: potete optare per l’autobus 119 fino alla stazione Nádraží Veleslavín e, da qui, prendere la linea A della metro.
I biglietti si acquistano direttamente alle macchinette vicino ai terminal, direttamente sull’autobus oppure nei punti informazione.
Se avete scelto un alloggio nelle vicinanze della stazione centrale di Praga potrete salire sull’Airport Express, un autobus che non fa fermate e arriva direttamente alla stazione. Il biglietto si acquista nelle edicole, nei minimarket, in aeroporto e in tutte le stazioni della metro. C’è anche la possibilità di pagare comodamente online tramite l’app PID Lítačka. Non dimenticate, una volta sull’autobus, di obliterare il biglietto nella macchinetta!

Come arrivare in centro a Praga con il taxi

Se non amate gli autobus affollati e volete arrivare subito in centro, potete optare anche per uno dei tanti taxi che sostano fuori dall’aeroporto. Ma attenzione: per non incorrere in “furbetti”, è meglio chiedere sempre prima il costo della corsa e la ricevuta di pagamento. Un’altra soluzione è prenotare in anticipo un transfer per non avere dispendiose sorprese. Ci sono anche diverse app da utilizzare per prenotare un servizio di trasporto dall’aeroporto al centro città: Liftago e Uber sono quelle più conosciute e utilizzate.

A cosa fare attenzione nel cambio valuta

La valuta di Praga è la Corona Ceca (Kč): ad oggi, 1 € vale circa 24,25 Kč. Al momento di cambiare il denaro una volta arrivati a Praga, è bene chiedere l’importo finale per iscritto prima di consegnare i contanti, perché alcuni sportelli offrono tassi di cambio molto convenienti ma che hanno commissioni occulte. C’è la possibilità, nel caso in cui ci si accorga di essere stati truffati, di annullare la transazione entro 3 ore. Un’alternativa è sentire con la propria banca quali sono i tassi di cambio per i prelievi internazionali: se il costo è conveniente, si può evitare di cambiare il denaro sul posto ed effettuare il prelievo negli sportelli automatici.

Praga insolita: la guida ai 10 luoghi davvero alternativi

Quanto costa visitare Praga

I prezzi negli ultimi anni sono aumentati ovunque, e anche Praga non ne è uscita indenne. Confrontata con le altre capitali europee, però, rimane ancora un’ottima destinazione per chi vuole viaggiare a prezzi convenienti.
Se acquistate il Prague City Pass o il Prague CoolPass avrete accessi gratuiti e/o scontati a diverse attrazioni e tour, anche se la convenienza si ottiene sulla quantità di visite, per cui i pass sono sconsigliati a chi ha poco tempo a disposizione (in questo caso è più conveniente acquistare i singoli ingressi).
Per parlare di cifre a tavola: una pinta di birra costa circa 2 € (50Kč), un cappuccino intorno ai 2,40 € (60Kč) e un pasto senza fronzoli 8 € (200 Kč). A questo bisogna sempre aggiungere la consueta mancia, che si aggira al 10%.

Come usufruire dell’assistenza medica a Praga

Ecco un’altra cosa molto importante da sapere a priori: a Praga l’assistenza medica è di alta qualità e i visitatori che provengono dall’Unione Europea o dal Regno Unito ricevono gratuitamente supporto se in possesso della tessera sanitaria. Per situazioni più gravi, però, come la necessità di rimpatrio per motivi di salute, la tessera sanitaria non copre tutti i costi: se si hanno particolari patologie, dunque, è ragionevole stipulare un’assicurazione medica.

Inglese o ceco? Meglio la seconda!

Anche se a Praga gli operatori delle strutture ricettive parlano inglese, i locali apprezzano molto quando i turisti utilizzano qualche parola nella loro lingua. La popolazione ceca è molto diretta e non ama perdersi in convenevoli, per cui la prima impressione potrebbe non essere delle migliori. La realtà è che, invece, sono persone gentili ma molto dirette e abbastanza riservate con gli estranei.
Per cui, un “Dobrý den” (buongiorno) o “Dobrý večer” (buonasera) in lingua ceca, invece del solito “Good morning” inglese, sarà sicuramente molto apprezzato e utile per rompere il ghiaccio. E per divertirsi a imparare la pronuncia di qualche parola ceca, cosa c’è di meglio di Google Translate?

Kampa, Praga

Cosa fare e vedere assolutamente a Praga

Per fuggire dai luoghi più affollati di Praga potete prendervi una giornata alla scoperta delle mete più insolite. Dopo aver visitato Piazza della Città Vecchia, Ponte Carlo e il Castello, che sono alcune delle attrazioni più gettonate, è tempo di fare una visita alle bellissime isole fluviali di Kampa o Střelecký ostrov, oppure godere di un’intima passeggiata nel romantico quartiere Nový Svět, o ancora di immergersi nella natura dei bellissimi parchi della città (alcuni di essi dispongono di deliziose birrerie all’aperto e viste mozzafiato sulla città).
E se si capita a Praga in autunno, è impossibile perdersi la Festa di San Martino, una manifestazione dalle origini antiche che celebra l’inizio dell’autunno con eventi folkloristici, enogastronomici e culturali.

Quali specialità non perdersi a Praga

Eccoci al paragrafo preferito dagli appassionati dei cibi locali: a Praga è assolutamente consigliato assaggiare i piatti della tradizione culinaria, che vengono serviti anche nelle bancarelle in strada. Cosa non perdersi assolutamente? Al primo posto i trdelník, dei deliziosi dolci di forma cilindrica arricchiti con cannella e granella di nocciole, perfetti per un veloce snack mentre si visita la città. Per pranzo o cena, invece, si può scegliere di provare il tipico gulash, uno stufato di manzo con verdure leggermente piccante, il Svíčková na smetaně, un ottimo arrosto di lombo di manzo servito in salsa agrodolce, o il Vepřoknedlozelo, un piatto a base di carne di maiale arrosto servito con canederli e crauti. La vera chicca? Le Smazený Sýr, delle polpettine fritte di formaggio servite con patatine o insalata, che piaceranno molto anche ai bambini.