Waze introduce l’AI in una nuova funzionalità che diventerà un alleato prezioso per gli automobilisti: la popolare piattaforma digitale di navigazione si avvarrà dell‘intelligenza artificiale per segnalare tratti di strada potenzialmente pericolosi.

Come già Google Maps, anche Waze, una delle app più utili per la gestione dell’auto, sfrutterà l’intelligenza artificiale per diventare ancora più performante nell’ambito della prevenzione degli incidenti stradali, segnalando lo storico di eventuali sinistri lungo il tragitto. Vediamo come.

Con l’AI di Waze la community resta al centro

L’intelligenza artificiale è destinata ad aiutarci anche nell’ambito della mobilità e i software per le auto si stanno adeguando. Waze, che già offre la possibilità di segnalare eventuali incidenti lungo il tragitto grazie alle segnalazioni della community, sta implementando il software con una nuova funzione che sfrutta l’AI a favore della mobilità.

Gli automobilisti, che tramite questa app possono già avere informazioni in tempo reale sul traffico, ma anche le segnalazioni relative ai parcheggi o alle colonnine di ricarica più convenienti, possono ora accedere a informazioni ancora più dettagliate e modificare il proprio itinerario di viaggio.

Le notifiche di Waze si basano su dati storici elaborati dall’intelligenza artificiale e integrati con le segnalazioni della community, compresi livelli di traffico, tipo di strada e altri parametri, senza causare distrazioni al volante.

Crash History Alert con Waze AI

La recente funzione aggiunta da Waze si chiama “Crash History Alert” e fornisce un avviso specifico riguardante un preciso tratto di strada. Questa caratteristica, già presentata in una precedente versione beta, colora i percorsi di rosso quando la vettura si avvicina a strade strette, curve improvvise o altri potenziali pericoli, ma ora lo fa solo in situazioni di effettiva necessità, evitando di disturbare lungo i percorsi più frequenti dell’utente. È un’evoluzione che mira a rendere l’app il più utile possibile senza risultare invasiva.

Waze e AI presto disponibile worldwide

L’intelligenza artificiale di Waze combina l’archivio degli incidenti con vari parametri, come il tipo di strada (dalle statali alle autostrade), i lavori in corso e i dati storici del traffico conservati dall’AI.
A livello visivo compare una notifica sullo sfondo dell’app che indica il punto esatto della strada interessato, segnalando la distanza prevista in chilometri e minuti. Questo consente agli automobilisti di prepararsi con anticipo, prestando maggiore attenzione o, se necessario, modificando il percorso.

Per evitare notifiche superflue, il servizio non tiene conto delle strade percorse abitualmente, come ad esempio quelle verso il lavoro o vicino a casa, attirando così l’attenzione solo in zone meno familiari. La distribuzione di questa nuova funzionalità avverrà gradualmente in tutto il mondo.