Una panoramica dettagliata della Zona a Traffico Limitato (ZTL) di Bologna, illustrando le restrizioni di accesso, i criteri per i contrassegni, le modalità di sosta e le agevolazioni disponibili per i residenti.

Il cuore storico di Bologna è un labirinto di strade medioevali, ove l’antico si fonde con il moderno. Questa preziosa area è stata oggetto di significativi cambiamenti nell’ultimo decennio, con l’istituzione della Zona a Traffico Limitato (ZTL) nel centro storico e in altre zone della città. Questa misura, adottata nell’ambito del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) per preservare il patrimonio storico e ridurre l’inquinamento, ha portato a una serie di restrizioni e regolamentazioni che influenzano non solo i residenti, ma anche i visitatori e i commercianti.

Restrizioni di accesso e controllo al centro storico

Come nel caso di Palermo, la ZTL di Bologna è un’area sottoposta a rigide restrizioni di accesso e controllo. Il sistema di videosorveglianza Sirio-Vigile elettronico monitora gli accessi nel centro storico alla ZTL tutti i giorni dalle 7 alle 20, garantendo il rispetto delle normative di circolazione. Particolarmente sensibili sono le zone pedonali e la zona T, soggette a limitazioni attive 24 ore su 24. Le recenti modifiche normative hanno introdotto il concetto di ZTL ambientale, basato sulla compatibilità ambientale dei veicoli.

Dal 2024 le normative hanno introdotto divieti per i veicoli diesel fino a Euro 4, benzina fino a Euro 2 e metano/gpl fino a Euro 1, ad eccezione dei portatori di handicap e delle famiglie con Isee inferiore a 14.000 euro.

Nella ZTL del Centro Storico di Bologna, sono ammessi diversi tipi di mezzi che contribuiscono alla promozione della mobilità sostenibile e alla riduzione dell’impatto ambientale. Tra i mezzi autorizzati vi sono le biciclette, i ciclomotori (due, tre e quattro ruote) e i motoveicoli (due e tre ruote). Gli autobus di linea sono consentiti per garantire un trasporto pubblico efficiente e accessibile a tutti gli abitanti e i visitatori del centro storico. I veicoli dei clienti di alberghi, autorimesse e autofficine sono altresì autorizzati, così come i veicoli in servizio di car sharing espressamente autorizzati.

Infine, i veicoli muniti di apposito ticket di accesso, convalidato ed esposto sul veicolo, possono accedere alla ZTL Centro durante gli orari di attivazione, contribuendo a garantire un controllo efficace degli accessi e una gestione ottimale del flusso veicolare nel cuore storico di Bologna.

All’interno della ZTL Centro Storico, la zona T, che abbraccia via Rizzoli, via Ugo Bassi e via Indipendenza, è interdetta al traffico veicolare 24 ore su 24. Durante i giorni feriali, alcune categorie di veicoli autorizzati possono accedere alla zona T:

  • Veicoli in servizio di car sharing;
  • Autoveicoli al servizio di persone disabili muniti dello specifico pass;
  • Vetture elettriche o ibride con motore elettrico;
  • Veicoli in servizio di taxi e noleggio con conducente;
  • Mezzi delle forze di Polizia, veicoli di emergenza, di sicurezza pubblica e adibiti al soccorso stradale.

Durante i T Days (sabato e domenica) e i festivi infrasettimanali, l’accesso è limitato a piedi o con mezzi di trasporto ecologici.

Orari e regole delle altre ZTL di Bologna

Come detto, oltre (o dentro) la ZTL Centro Storico ci sono altre Zone a Traffico Limitato, ognuna con regole proprie.

ZTL Università

La ZTL Università di Bologna comprende le aree Belle Arti e Belmeloro, situate a nord e a sud di via Zamboni. Qui, l’accesso è rigorosamente vietato ai veicoli motorizzati 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Tuttavia, sono previste eccezioni per veicoli autorizzati come quelli dei residenti, dei medici, dei clienti degli alberghi e delle auto elettriche o ibride.

ZTL San Francesco – Pratello

La ZTL San Francesco – Pratello, che comprende via de’ Coltellini, via del Borghetto, via del Pratello e altre strade adiacenti, è chiusa al traffico veicolare 24 ore su 24. Tuttavia, sono previste deroghe per veicoli autorizzati come quelli dei residenti, delle auto elettriche o ibride e dei servizi pubblici.

ZTL Moline – Capo di Lucca

L’ultima aggiunta alla rete delle ZTL di Bologna è la ZTL Moline-Capo di Lucca, istituita nel 2022. Quest’area, che comprende tratti di via delle Moline e via Capo di Lucca, è soggetta a restrizioni 24 ore su 24 per i veicoli motorizzati. Anche qui, sono previste eccezioni per veicoli autorizzati come quelli dei residenti e delle auto elettriche o ibride.

ZTL dello Stadio Renato Dall’Ara

Nei pressi dello Stadio Renato Dall’Ara si attuano specifiche limitazioni alla circolazione e alla sosta durante le manifestazioni con notevole afflusso di pubblico. Le restrizioni entrano in vigore 2 ore prima dell’inizio dell’evento e si estendono fino a 2 ore dopo la sua conclusione.

Agevolazioni e costo dei ticket per l’accesso alle ZTL

Per coloro che non soddisfano i requisiti per ottenere un contrassegno o un’autorizzazione specifica per l’accesso alle ZTL di Bologna, è possibile acquistare dei ticket temporanei che consentono l’ingresso limitato. I ticket sono suddivisi in due categorie principali: giornalieri e quadrigiornalieri.

Il costo di un ticket giornaliero è di 6 euro, mentre per un ticket quadrigiornaliero, valido per 4 giorni consecutivi, il costo è di 15 euro. Il ticket giornaliero scade alle ore 24 del giorno in cui è stato convalidato, mentre il ticket quadrigiornaliero scade alle ore 24 del terzo giorno successivo a quello in cui è stato convalidato.

Tali ticket consentono l’accesso esclusivamente alla ZTL Centro Storico quando è attiva, dalle 7 alle 20 di tutti i giorni. Tuttavia, non consentono l’ingresso alle zone chiuse al traffico 24 ore su 24.

Le agevolazioni sono previste per coloro che soddisfano determinati requisiti. Ad esempio, persone con disabilità munite di apposito pass possono beneficiare di riduzioni o esenzioni sui costi dei ticket. Inoltre, potrebbero essere previsti sconti per determinate categorie di residenti o per specifiche situazioni particolari, come indicato dalle disposizioni locali. È consigliabile consultare le autorità competenti per informazioni dettagliate sulle agevolazioni disponibili e sui costi dei ticket per l’accesso alle ZTL di Bologna.