Nel cuore del Portogallo c’è un borgo medievale che incanta per la sua bellezza senza tempo: è Óbidos, che con le caratteristiche facciate bianchissime, le mura fortificate, le stradine lastricate e le case dai tetti rossi attira ogni anno centinaia di turisti.

Visitare Óbidos è come compiere un viaggio nel tempo e fare un tuffo nell’atmosfera incantata dell’epoca medievale. Situata in Portogallo, a circa 80 chilometri a nord di Lisbona e a circa 200 chilometri a sud di Porto, la città è circondata da mura difensive che risalgono al periodo moresco, costruite per proteggere il territorio dagli invasori. Camminando lungo le mura, puoi ammirare i panorami mozzafiato sulla campagna circostante e sulla la città sottostante, con le case bianche e i fiori colorati che adornano le finestre.

La bellezza di Óbidos, la città delle regine portoghesi

La notorietà di Óbidos è iniziata quando Dom Dinis, ossia re Dionigi Alfonso, regalò questa perla medievale alla sua amata moglie, Dona Isabel, come dono di nozze. Questo omaggio si trasformò poi in una tradizione e da allora, fino al 1883, il borgo e le terre circostanti furono sempre proprietà delle regine portoghesi.

Oggi Óbidos è uno dei villaggi più belli del Portogallo, con un centro storico suggestivo e romantico che si snoda su una collina dominata da un maestoso castello. Le stradine acciottolate, le case bianche decorate con balconi fioriti e le mura di cinta accompagnano i visitatori in un mondo senza tempo.

Le porte dalle mille tonalità, le decorazioni fatte a mano e i tetti rossi che sembrano toccare il cielo rendono Óbidos un luogo davvero interessante. Al tramonto le mura regalano uno spettacolo indimenticabile tingendosi di arancione e rosa.

Esplorare Óbidos, in Portogallo

Óbidos è un piccolo borgo nell’entroterra portoghese che puoi visitare in una giornata, ma questo non significa che non ci sia niente da visitare, anzi: il suo passato è ancora qui per raccontarci la sua storia.

Porta da Vila

Questa è la porta principale di accesso al borgo e rappresenta un’opera d’arte in sé. Decorata con tradizionali azulejos che raffigurano la Passione di Cristo e da un soffitto dipinto che simboleggia la corona di spine, la Porta da Vila ti accoglie con grande eleganza.

Mura di Óbidos

Le imponenti mura che circondano il borgo fortificato di Óbidos risalgono al periodo moresco e sono l’elemento distintivo del paesaggio. Camminare lungo le mura offre non solo una prospettiva unica sulla città, ma anche l’opportunità di ammirare le strade lastricate e le case dai tetti rossi che caratterizzano il villaggio.

Castelo de Óbidos

Il cuore pulsante di Óbidos è il suo maestoso castello medievale, costruito da Dom Dinis per la sua consorte. Oltre a offrire una vista eccezionale, il castello si distingue per la sua architettura e il suo fascino intramontabile. Anche se oggi è un hotel di lusso e quindi non è aperto al pubblico, durante il Mercado Medieval diventa il fulcro delle celebrazioni cittadine e si accende di luce magica.

Igreja de Santa Maria

Questa chiesa è un gioiello architettonico di enorme interesse per il suo soffitto affrescato e la sua storia. Costruita sui resti di una moschea, l’Igreja de Santa Maria, patrona della città, si trova proprio al fondo della via principale e sembra in attesa di accogliere i visitatori.

Santuario do Senhor da Pedra

Situato fuori dalle mura, il Santuario a pianta esagonale risale al 1747 ed è uno dei principali monumenti barocchi del Portogallo. La sua particolarità è la forma cilindrica esterna e la forma esagonale interna in pianta centrata. Questo gioco di simmetrie dà risalto al gioco delle finestre invertite.

Museu Municipal De Óbidos

A Óbidos sono molti i musei e le gallerie d’arte: il Museo Municipale si distingue per alcuni dei grandi nomi dell’arte portoghese e in particolare per la ricca collezione di dipinti dei secoli XVI e XVII, tra cui opere di André Reinoso e Josefa d’Óbidos.

Tanti eventi in un piccolo borgo

Nonostante le piccole dimensioni della cittadina, durante l’anno sono molti gli eventi in programma, alcuni dei quali sono molto popolari.

Óbidos Vila Natal

Dicembre è un mese di festività in tutto il mondo, e le famiglie che visitano il borgo medievale in questo mese trovano ad accoglierli Óbidos Vila Natal: il Castello si apre e si riempie di magia con spettacoli, esperienze, laboratori e attività per i più piccoli, in piena atmosfera natalizia.

Festival Internacional de Chocolate

Qui il cioccolato è una vera e propria istituzione, tanto che dal 2002 ogni anno si tiene l’Óbidos Festival Internacional de Chocolate, un festival internazionale per celebrarlo: i golosi ne saranno entusiasti! I più piccoli vanno nella “Casa de Chocolate das Crianças” (la Casa di Cioccolato dei Bambini) per partecipare ad attività divertenti ma anche pedagogiche, mentre gli adulti possono frequentare corsi di cucina in cui il cioccolato è il protagonista, assistere o partecipare al concorso “Cioccolatiere dell’Anno” e ammirare le sculture di cioccolato, vere opere d’arte.
A prescindere dal periodo in cui visiterai Óbidos, una specialità che devi assolutamente assaggiare prima di ripartire è la Ginjinha, un liquore alle ciliegie servito in tazzine di cioccolato.

Mercado Medieval

Se vuoi vivere il borgo like a local, devi partecipare al Mercato Medievale di Óbidos: un festival diffuso su tutto il territorio che si riempie di colori, musica, odori e costumi medievali. In estate, per alcuni giorni, il borgo di Óbidos si trasforma in un villaggio medievale con taverne, spettacoli di animazione, teatro, musica, tornei e costumi, arti e mestieri, per la gioia di tutti coloro che la visitano in questo periodo di anno. Questa festa, che porta in paese artigiani e mercanti, giocolieri, trovatori, mulattieri, streghe e alchimisti, contadini, scudieri, cavalieri e uomini d’arme, nobili, nobili e reali, è un’esperienza di grande emozione che ricrea l’atmosfera di festa e di gioia di un tempo.

Come raggiungere Óbidos in Portogallo

Puoi raggiungere facilmente Óbidos dalle principali città portoghesi come Lisbona e Porto.

L’ideale è prendere un volo per uno di questi aeroporti e poi noleggiare un’auto per raggiungere il borgo.

In alternativa, puoi optare per un viaggio in treno per goderti il tragitto ammirandone i panorami, magari per entrare nello spirito di un turismo lento e sostenibile.

Se invece ti muovi in auto o in caravan, magari aggiungendo il Portogallo a un tour on the road della Spagna, velocizza i tratti autostradali attivando il servizio di telepedaggio europeo.