Partire a settembre significa solitamente andare in vacanza quando tutti (o quasi) sono tornati alla propria routine. Un bel vantaggio che bisogna far fruttare scegliendo le mete giuste, così da non incorrere in brutte sorprese, soprattutto climatiche. 

Abbiamo selezionato 10 destinazioni perfette per impostare l’out of office a settembre: un mese che vede tante località prese d’assalto diventare più godibili (e vivibili) e con un paio di alleati in più, come condizioni meteo generalmente stabili e prezzi che tendono ad abbassarsi, in quanto inizia a finire l’altra stagione. Italia, Europa e resto del mondo: ecco quali sono le nostre scelte.

Sicilia occidentale, tra buon cibo, mare e cultura

Baia di Cala Rossa a Favignana, Sicilia

Settembre è un mese ideale per godere di tutto il meglio della Sicilia occidentale, tra le province di Palermo, Trapani, Marsala e Agrigento senza trovare troppa folla: la maggior parte delle persone ha ripreso a lavorare (isolani compresi) e le scuole riaprono.
Soprattutto nei giorni feriali, quindi, tante località che nei mesi precedenti erano intoccabili ora sono molto più accessibili: approfittatene per fare una sosta alle Egadi, rilassandovi sulle spiagge di Favignana, Marettimo o Levanzo, oppure andate alla scoperta delle bellezze del passato visitando le aree archeologiche di Segesta, Selinunte e della Valle dei Templi.
Potete optare per un tour in moto o in auto lungo tutta la costa: imperdibili gli stop al borgo medievale di Erice (dove gustare le delizie in pasta di mandorle della Pasticceria Grammatico) e alle Saline di Marsala della Riserva dello Stagnone, così come a fine mese il celebre Cous Cous Fest a San Vito Lo Capo (nel 2024 dal 20 al 29 settembre), che unisce integrazione culturale e buon cibo.

Friuli Venezia-Giulia, la regione inaspettata

Andare in vacanza a settembre: Carnia, Friuli Venezia-Giulia

Il Friuli Venezia-Giulia è una destinazione poco battuta, ma che saprà sorprendervi per le tantissime esperienze tra cui scegliere per passare una vacanza. Gli amanti della montagna si innamoreranno degli splendidi boschi e laghi alpini della Carnia, ideali per i trekking; gli appassionati di storia e di vino si ritroveranno sulle colline del Collio e del Carso, tra i luoghi della Prima Guerra Mondiale e le terre della Ribolla Gialla e della Malvasia da girare in bicicletta; chi preferisce il mare può optare per le spiagge di Grado, Monfalcone, Lignano, mentre gli amanti delle città di confine resteranno conquistati dal fascino di Trieste e Gorizia.
Come se non bastasse, settembre è il mese in cui si svolge a Udine (il capoluogo di regione), il tradizionale Friuli Doc, una fiera enogastronomica che coinvolge piazze e vie dove gustare tantissime specialità: dai prosciutti San Daniele e Sauris al frico (un sostanzioso e goloso tortino a base di cipolle, patate e formaggio Montasio), passando per gli gnocchi di susine. L’appuntamento è per i 30 anni, dal 12 al 15 settembre 2024.

Croazia, sotto il segno del relax

Croazia in auto: Plitvice

La Croazia a settembre svela la sua essenza più autentica e intima: una meta da prendere in considerazione inoltre per i prezzi più modici. Tuffarsi nell’acqua cristallina è ancora possibile e senza la calca sarà anche piacevole fare la conoscenza dei centri, che mischiano eredità medievali e della Repubblica di Venezia. Zagabria, Dubrovnik e Spalato sono le città principali, ricche di storia e cultura, così come sono deliziose Zara, Pola (con il suo meraviglioso anfiteatro romano) e Rovigno.
La Croazia vanta delle splendide stazioni termali, dove dedicarsi alla cura del proprio corpo e ben 8 parchi nazionali, come il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice e quello di Krka, probabilmente i più noti, merito delle loro suggestive cascate.

Isole greche, la quiete dopo la movida

Andare in vacanza a settembre: Isole greche

Le isole greche a settembre diventano un vero e proprio paradiso terrestre: fa ancora caldo, ma l’afa diminuisce, così come la presenza dei turisti più attratti dalla feste e i costi in generale. Si tratta del momento giusto per esplorare i diversi arcipelaghi scegliendo se puntare su destinazioni più o meno popolari, più o meno grandi.
Le Cicladi al centro del Mar Egeo regalano i classici paesaggi da cartolina, con le case bianche e il mare azzurro, mentre Creta, la più grande delle isole, si rivela un’opzione che unisce spiagge mozzafiato tipo Elafonissi (detta i Caraibi del Mediterraneo) a un patrimonio culturale altrettanto unico, dal Palazzo di Cnosso al Monastero di Arkadi.
Nel Dodecaneso ci sono la maggiore Rodi, con la sua pittoresca e romantica cittadina di Lindos e la piccola Kastelorizo, che vale una visita per essere stata il set del capolavoro di Gabriele Salvatore Mediterraneo. Non sono da sottovalutare neppure le isole dello Ionio, più vicine all’Italia, come le tranquille Zante, Cefalonia, Corfù e Itaca.

Portogallo, per un weekend o un viaggio on the road

Dove andare in vacanza a settembre: Madeira

Ogni occasione è buona per andare in Portogallo? Praticamente sì, in particolare a settembre, quando il caldo torrido di luglio e agosto è soltanto un ricordo, specialmente a partire dalla seconda metà del mese, con la temperatura media di 25°.
Potete scegliere se pianificare un weekend lungo alla volta di Lisbona o di Porto, con un clima perfetto per girare a piedi senza sudare, oppure munirsi di auto, così da partire all’avventura in un itinerario che comprende luoghi d’interesse culturale e storico come Sintra e Coimbra, senza rinunciare a un ultimo tuffo in mare “rotolando verso sud”, in Algarve, dove la natura è più selvaggia.
Una tentazione a cui cedere, ovviamente, è quella di atterrare per qualche giorno nella stupenda Madeira, isola vulcanica che fa parte del Portogallo, al largo dell’Oceano Atlantico: qui l’attività che va per la maggiore è il trekking, per lasciarsi incantare dalla vegetazione rigogliosa, le montagne a picco sul mare e bere, alla fine, un buon bicchiere di vino.

Mete fuori dall’Europa: vicine e lontane

Munitevi di passaporto, perché anche fuori dall’Europa ci sono mete che in questo periodo danno grandissima soddisfazione. Eccone 5 che spaziano da viaggi a corto raggio a destinazioni dall’altra parte del mondo, tra Asia, Africa e Sud America.

Turchia

Andare in vacanza a settembre: Cappadocia, Turchia

Un paese che ne vale almeno dieci, un luogo magico per ogni visitatore. Racchiude in sé tradizioni millenarie, paesaggi incantevoli, una cucina tra le più apprezzate e città incredibili. Dai gatti di Istanbul alle mongolfiere della Cappadocia, passando per siti archeologici, monasteri e meraviglie naturali come Pamukkale, la meta è imperdibile, viste le temperature più miti e il tempo stabile: ricordatevi solo di portare una felpa e una giacca, perché sugli altipiani fa più freddo.

Marocco

Vacanza a febbraio, le destinazioni di viaggio più belle: Marocco

Il fascino del deserto, la vivacità dei mercati, lo splendore delle città imperiali, i profumi e i colori delle spezie. Un viaggio in Marocco è sempre una buona idea, specialmente lontano dai mesi più caldi. Organizzate un tour tra Marrakech, Fez, Tangeri e Casablanca; non perdetevi la Medina di Essaouira, Patrimonio dell’Unesco e lasciatevi incantare dalle mura e le case blu di Chefchaouen. Infine, dormite una notte in tenda in mezzo al Sahara e assaggiate cous cous e tajine sorseggiando tè verde.

Indonesia

Dove andare in vacanza a gennaio? Bali

Una meta tropicale ha bisogno del momento giusto per essere raggiunta, pena le forti piogge che potrebbero rovinare il mood. Per questo, durante la stagione secca che va da giugno a settembre comprate un biglietto di andata (e purtroppo anche di ritorno) per Bali, Giava, Lombok e le Isole Gili. Natura lussureggiante, atolli incontaminati, barriere coralline, templi induisti, risaie e metropoli futuristiche vi aspettano.

Tanzania

Andare in vacanza a settembre: Zanzibar, Tanzania

Anche in questo caso settembre fa parte della stagione secca, dove si evitano la maggior parte delle precipitazioni e le temperature si aggirano attorno ai 30°. Considerata (a ragione) una delle perle dell’Africa, questa nazione è celebre per i suoi tramonti da cartolina, i parchi dove potersi dedicare ai safari e le acque da sogno di Zanzibar, l’”isola delle spezie”. Potrete ammirare il grande lago Tanganica e il famoso Kilimangiaro, la montagna più alta di tutto il continente e incontrare la fauna autoctona, tra rinoceronti, elefanti e giraffe.

Perù

Andare in vacanza a settembre: Machu Picchu, Perù

Il paese va dalle Ande alla Foresta Amazzonica, con microclimi differenti a seconda della zona, che si tratti della capitale Lima, delle spiagge sull’Oceano Pacifico o le montagne di Cuzco. Settembre è il mese d’elezione per andare alla scoperta di questa destinazione che da sempre seduce ogni viaggiatore, soprattutto per via dei grandi siti archeologici e le rovine Inca di Machu Picchu, una delle sette meraviglie del mondo.